Eccellenza

Rotonda: Pugliese, 'Promossi anche per merito dei tarantini'

Alessio Petralla
27.04.2018 14:04

La promozione del Rotonda in serie D passa anche dalle mani e dall’esperienza del tecnico Carmine Pugliese che, a Blunote, commenta così: “All’inizio della stagione gli obiettivi non erano questi. Poi, abbiamo rinforzato la rosa e puntato più in alto. Si parlava di due anni per salire in D: abbiamo anticipato i tempi”.

L’ULTIMA GARA: “Ormai è una festa anche perché questa squadra manca da circa vent’anni dalla serie D, precisamente da quando, nel 1998, il presidente cedette il titolo. Si torna in una serie prestigiosa dopo due campionati vinti di fila, visto che siamo partiti dalla Promozione. Ci sarà una grande festa: tutto il paese è coinvolto”.

SERIE D: “Per quanto riguarda il prossimo girone di serie D bisogna capire chi salirà e chi scenderà. Vista la nostra ubicazione geografica, al confine tra Basilicata e Calabria, potremmo capitare in qualsiasi raggruppamento. Nella storia non abbiamo giocato solo in quello H. Il presidente vuol fare bella figura. Inoltre, la società sta risolvendo la questione legata allo stadio che sarà rifatto”.

I TARANTINI E LA SQUADRA: “I tarantini e i pugliesi presenti in rosa hanno dato un grande contributo: Santamaria è un ottimo Juniores, Gentile è molto forte e tutti gli altri hanno fatto bene. Poi, Cossu ha portato la sua grande esperienza. Non abbiamo, ancora, parlato di riconferme o acquisti, anche se sappiamo che il salto dall’Eccellenza lucana alla serie D non è poca cosa”.

Si ringraziano:

 

Commenti

Serie C: Ripescaggi, il punto di vista di Gabriele Gravina
Eventi: A Taranto la Festa del Libro 2018