TENNIS

Tennis: Davis, anche Fabbiano tra i convocati per India-Italia

Redazione
28.01.2019 22:08

Venerdì e sabato sull’erba del Calcutta South Club (che festeggia il centenario), nella capitale della regione indiana del Bengala occidentale, va in scena la sfida di Coppa Davis tra India e Italia, valida quale turno di qualificazione alla Fase Finale 2019 della competizione (live su SuperTennis), prima edizione con il nuovo format. 

LE SQUADRE - Per la sfida il capitano azzurro Corrado Barazzutti ha convocato Marco Cecchinato (n.19 Atp), Andreas Seppi (n.37 Atp), Matteo Berrettini (n.53 Atp), Thomas Fabbiano (n.85 Atp) e Simone Bolelli (n.138 Atp e n.89 Atp in doppio). Il "collega" Mahesh Bhupati ha invece scelto di affidarsi a Prajnesh Gunneswaran (n.102 Atp), Ramkumar Ramanathan (n.133 Atp), Saketh Myneni (n.260 Atp), Rohan Bopanna (n.37 Atp in doppio) e Divij Sharan (n.40 Atp in doppio).

IL PRIMO ATTO DEL NUOVO FORMAT - Venerdì e sabato 24 formazioni scendono in campo per conquistare un posto per le Finali. Si gioca dunque su due giorni, con partite al meglio dei tre set tutti con tie-break: la curiosità è che ad aprire la seconda giornata - a differenza di quanto avviene in Fed Cup - è il doppio, seguito poi dagli eventuali singolari. Le Finali con il nuovo format - approvato il 16 agosto 2018 dall’assemblea generale ITF ad Orlando - vedranno impegnate dal 18 al 24 novembre in un'unica sede (Madrid) 18 team: le quattro semifinaliste dell’edizione 2018 (Francia, Spagna, Croazia e Stati Uniti), le 12 vincitrici del 1° turno del World Group (turno di qualificazione) e due wild card, assegnate per questa edizione ad Argentina e Gran Bretagna. 

I NOSTRI AVVERSARI - L’India vanta tre finali in Davis, raggiunte nel 1966, nel 1974 e nel 1987, ma non è mai riuscita a conquistare il trofeo (con la Romania è l'unica nazione ad aver disputato più di una finale senza aver mai conquistato la Coppa). Tra le curiosità della sua storia in Davis c’è quella del maggior numero di game giocati in una sfida, ben 327, in occasione della finale di Zona orientale con l’Australia nel 1974. 

GLI AZZURRI - L’Italia ha vinto la sua prima - e finora unica - “Insalatiera d’Argento” nel 1976 ed ha giocato altre 6 finali, l’ultima nel 1998 (quando fu sconfitta a Milano per 4-1 dalla Svezia). Da allora gli azzurri sono stati semifinalisti nel 2014 mentre nelle ultime tre edizioni il team guidato da Corrado Barazzutti si è sempre fermato nei quarti (lo scorso anno fu sconfitto a Genova dalla Francia).

UN PO’ DI STORIA - I precedenti tra le due squadre sono 5 e gli azzurri si sono imposti in quattro occasioni. L’unica vittoria l’India l’ha ottenuta proprio in casa, sull’erba di Calcutta, al primo turno del World Group del 1985 quando Cancellotti, Claudio Panatta ed Ocleppo furono battuti per 3-2 da Vijay Amritraj e Ramesh Krishnan. Le due nazioni non si incrociano da aprile del 1998 quando - sempre nel primo turno del World Group - Gaudenzi, Sanguinetti e Nargiso si imposero per 4-1 sulla terra rossa di Genova.

COSÌ IN TV - SuperTennis trasmetterà in diretta l’incontro di Coppa Davis di Calcutta tra India ed Italia. La tv della FIT proporrà anche la sfida di Francoforte tra Germania e Ungheria. Questa la programmazione:

venerdì 1° febbraio - SuperTennis Today alle ore 06.20, 08.30, 12.45, 17.45 e 23.45 
LIVE dalle ore 06.30 India-ITALIA primo e secondo singolare (replica dalle ore 20.00); 
LIVE alle ore 16.00 Germania-Ungheria primo e secondo singolare; 

sabato 2 febbraio - SuperTennis Today alle ore 05.50, 7.45, 09.45, 11.45, 13.45, 17.45 e 23.45 
LIVE dalle ore 06.00 India-ITALIA doppio, a seguire terzo e quarto singolare (replica dalle ore 20.00);
LIVE dalle ore 12.00 Germania-Ungheria doppio, a seguire terzo e quarto singolare. 

Tennis: Ranking Atp, Fabbiano risale di 17 posizioni
Serie B: 21a Giornata, rimonta Cosenza a Verona