CRONACA

Bari: Arrestato Cosmo Giancaspro, ex presidente del Bari Calcio

17.05.2019 11:56

Cosmo Giancaspro, imprenditore ed ex presidente del Bari Calcio

La Guardia di Finanza di Bari ha arrestato Cosmo Giancaspro, imprenditore ed ex presidente del Bari Calcio, e altre quattro persone per i reati di bancarotta, riciclaggio, auto-riciclaggio, peculato e abuso d'ufficio in concorso con pubblici ufficiali. Nella stessa inchiesta, che non riguarderebbe il Bari Calcio, è indagato anche il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro (Pd), al quale vengono contestate le accuse di peculato, falso e abuso d'ufficio. Per Bottaro anche un sequestro beni per circa 46mila euro. Giancaspro, ora in carcere, è indagato perché da amministratore di alcune società avrebbe cercato di entrare in affari con il Comune di Trani. Per l’ex presidente del Bari anche un sequestro di beni per 300mila euro. Agli arresti domilciliari sono finiti Alberto Altieri, ex vice presidente del Trani Calcio, Michele Bellomo, Michele Amato, Emanuele Mosconi, tutti ritenuti prestanome di Giancaspro. In totale gli indagati sono dieci. Scondo la Procura, il sindaco di Trani avrebbe favorito Giancaspro nell’affidamento di servizi da parte del Comune; in cambio e in forma occulta, attraverso prestanomi lo stesso Giancaspero avrebbe garantito un intervento finanziario per la squadra di calcio Asd Vigor Trani. Gli altri indagati sono il dirigente dell'Area affari generali e istituzionali del Comune di Trani, Leonardo Cuocci Martorano; il segretario generale del Comune di Trani, Carlo Casalino; l'istruttore amministrativo Pasquale Ferrante;il consigliere comunale Diego Di Tondo.

Nicola Losapio, dal cinema alla moda
Cerignola-Taranto: Giaccaglia, un arbitro dal cartellino facile