ALTRI SPORT

Boxe: Massimi leggeri, seconda vittoria dà ‘prof’ per Claudio Squeo

Il professionista della Quero-Chiloiro ha piegato la resistenza del talentuoso ungherese Istvan Kun

Comunicato stampa
30.04.2018 20:04

Seconda vittoria su due match da professionista per Claudio Squeo. Il “peso massimo leggero” della scuderia Quero-Chiloiro, la sera di sabato 28 aprile, nella sua Molfetta, ha piegato la resistenza del talentuoso ungherese Istvan Kun, che si presentava con una maggiore esperienza documentata dai 15 incontri già disputati nonostante i suoi ventidue anni. 

UN INCONTRO DURO “La boxe è stata onorata da due pugili dall’animo generoso” è il commento del tecnico Cataldo Quero alla sfida Quero-Kun, che rende la cronaca del match: “Nelle prime due riprese il nostro cruiser Squeo ha assalito l’avversario colmo di foga agonistica, da far suo Kun ha incassato egregiamente, mostrando l’attitudine alla lunga distanza. Dalla terza alla sesta ripresa il match si è incanalato nel binario dell’equilibrio, fino ad arrivare al verdetto dei giudici che ha premiato la maggiore incisività offensiva di Squeo, al quale vanno i complimenti del nostro staff tecnico. Onore anche all’avversario, di una disciplina impareggiabile, dentro e fuori dal ring. E’ questa la boxe: combattenti sul quadrato, amici a terra”. 

IL VINCITORE: “GRAZIE AL MIO TEAM” “Ieri non avrei mai conquistato la vittoria se non grazie al mio team. Persone serie, competenti, umili e con un gran cuore. Grazie ai miei allenatori Nicola LoiaconoAntonio Armeno, Aldo Quero e tutta la pugilistica Quero-Chiloiro Taranto. Grazie altresì alla società e a tutto lo staff della Netium Giovinazzo (struttura in cui mi alleno) e agli sponsor che hanno consentito la realizzazione dell'evento. Grazie a tutti i miei amici e sostenitori che sono accorsi a tifare per me. Mi avete regalato un’emozione unica”. E’ questo il sentimento di Squeo, tornato a vivere le “vertigini” della boxe dopo aver vinto nel 2014 il Guanto d’Oro ed aver marcato il cartellino della World Series con la divisa dell’Italia Thunder. Un risultato che premia la grinta da fighter del pugile di Molfetta, accolto come uno dei suoi tanti allievi da accudire dalla Palestra Quero-Chiloiro. 

TROFEO NETIUM: FESTA DELLO SPORT Il match Squeo-Kun ha costituito l’evento della manifestazione “Primo Trofeo Netium”, riunione dilettantistica regionale, promossa a livello pugilistico dalla Quero-Chiloiro con il supporto promozionale della società Netium, alla quale il tecnico Cataldo Quero porge “i sentiti ringraziamenti per la proficua collaborazione sportiva, nelle figure di Filippo Ballabene e Rino Giacomantonio”. 

Il Centro Commerciale Gran Shopping “Mongolfiera”  di Molfetta, colmo di spettatori, ha ospitato il 1° Trofeo Netium, caratterizzato da questi risultati: Senior 69 kg Francesco Di Carlo (Quero-Chioiro) ha superato Antonio Torre (Cafagna Barletta), Elite 81 kg Davide Ricci (Quero-Chiloiro) ha pareggiato con Vito Potenza (Pugilistica Taranto), Youth 69 kg Andrea Stasolla (Pugilistica Taranto) ha battuto David Greco (Quero-Chiloiro), Junior 60 kg Daniele Martino (Quero-Chiloiro) ha battuto George Drago (Pugilistica Taranto), Youth 60 kg Pasquale Barile (Pugilistica Terlizzi) ha battuto Tommaso Palumbo (Palumbo Andria), Youth 60 kg Vincenzo Barile (Barile Terlizzi) ha superato Luigi Marchitelli (Eventi Sportivi Conversano), Junior 60 kg Mattia Spezzacatena (Barile Terlizzi) ha battuto Roberto Sciannamblo (Eventi Sportivi Conversano), School Boys 59 kg Savino Cipriani (Barile Terlizzi) ha battuto Christian Ciprianio (Cafagna Barletta).

All’angolo gli atleti martinesi Ricci, Martino e Greco sono stati seguiti dal tecnico Donato Buonfrate; il gioiese Drago da Giuseppe Fico; il fasanese Potenza da Leo Marinelli ed il tarantino Di Carlo da Cataldo Quero.

 

Commenti

Futsal A/F: Real Statte in festa per i 25 di autonomia comunale
Fotonotizia: I tifosi del Rotonda felici di affrontare il Taranto