Eccellenza

Brindisi: Rufini, 'Con il Corato saranno determinanti gli episodi'

Alessio Petralla
08.09.2018 11:40

Domenica inizia il nuovo campionato di Eccellenza e per il Brindisi sarà subito super sfida visto che gli adriatici andranno a giocare nella tana del Corato. Un match che i brindisini affronteranno con attenzione e determinazione come spiega, a Blunote, il tecnico Danilo Rufini: “Da martedì abbiamo esaminato le situazioni che domenica in coppa non sono andate bene, allenandoci con concentrazione. Le prime sfide di campionato sono sempre particolari, in più affrontiamo una pretendente al titolo assieme al Casarano. Nello stesso tempo siamo il Brindisi e abbiamo tante carte da giocarci: la società ha fatto molti sforzi”.

IL CORATO: “E’ una squadra forte con calciatori come Sguera, Morra e Manzari che è molto bravo a prendersi le punizioni. Li conosco perché vi ho giocato contro. Hanno un centrocampo robusto e Sisalli bravo a fare le due fasi. Poi i tre dietro Anaclerio, Cannuto e Calangione sono calciatori di categoria: difensori fisici. Sono forti ma noi abbiamo le nostre frecce. Servirà tanta determinazione e fame”.

LA GARA: “Credo che sarà decisa da episodi: si vedranno equilibri e tatticismi. La mia squadra è stata costruita per creare e quindi schiererò una formazione offensiva. Dovremo essere bravi nelle marcature preventive e curare i dettagli”.

FORMAZIONE: “Non potrò disporre di Quarta e Procida squalificati e di Scarcella infortunato. Il resto della rosa è a disposizione con Cordisco che è in fase di recupero ma non, ancora, al 100%. Peccato per Quarta che in questo match avrebbe potuto fare la differenza. Fino a domenica avrò tempo per pensare alla miglior formazione”.

Taranto: Mezzo secolo fa, Salinella in festa per il Real Madrid
Avetrana: Branà, 'Con l'Otranto sfida che vale già sei punti'