TARANTO

Sorrento: Figliolia, 'Panarelli tecnico preparato che vuole emergere'

Il neo acquisto dei rossoneri a Blunote: 'Il pubblico tarantino può dare una grossa mano alla squadra'

Alessio Petralla
18.12.2018 16:56

Nuovo acquisto di qualità per il Sorrento quello di Simone Figliolia che ha iniziato la sua stagione con la maglia del Granata e che, a Blunote, presenta così la sfida dello “Iacovone”: “A Sorrento mi sto trovando bene: mi hanno accolto alla grande già dai primi giorni. Speriamo di raggiungere quanto prima l’obiettivo della salvezza in modo da provare a toglierci altre soddisfazioni”.

LA VITTORIA: “A Taranto dovremo giocare come abbiamo fatto con il Bitonto. In venti volevamo la vittoria e arrivavamo sempre prima sul pallone. Siamo stati protagonisti di una grande prestazione e la vittoria è stata meritata al cospetto di una formazione con elementi esperti della categoria. Avevano già la pancia piena a differenza nostra”.

IL TARANTO: “Questo avversario non ha bisogno di presentazioni. Conosco il tecnico Panarelli che mi ha allenato ad Altamura: è preparato e vuole emergere. In rosa il Taranto ha calciatori sprecati per la serie D come Favetta e D’agostino. Hanno, quindi, una rosa importante che punta a vincere il campionato: speriamo che domenica non riescano a raccogliere il bottino pieno. Fino alla fine saranno in lizza per la serie C”.

LE INSIDIE: “Temo il pubblico di Taranto che, in serie D, non si vede tutti i giorni. Già anni fa quando vi ho giocato contro, ricordo che grazie al loro sostegno agli ionici è più facile fare gol. Dovremo fare una partita accorta e sfruttare ciò che i rossoblù ci concederanno”.

IL CAMPIONATO: “E’ da qualche anno che lo disputo e posso confermare che è il più livellato delle ultime edizioni in cui ci sono tante squadre attrezzate che non vogliono fare brutta figura. Ogni partita, qui, va giocata”.

IL PICERNO: “Programmano da anni e hanno preso i calciatori giusti per l’allenatore come Santaniello ed Esposito che tutti vorrebbero. Ruota tutto attorno al progetto di Giacomarro. Comunque Taranto e Cerignola se la giocheranno”.

PANARELLI: “Con lui ho un rapporto eccezionale. Vive di calcio e ho avuto la fortuna di essere allenato da lui. Vuole arrivare in alto e perciò fa di tutto per raggiungere gli obiettivi. Anche per questo sarà una partita da prendere con le pinze”.

Si ringraziano:

Taranto: Attiva la prevendita per la sfida col Sorrento
Taranto: Eventi musicali, Hot Xmass con Zakalicious Live Showcase