Cultura, musica e spettacolo

Martina Franca: A Giuseppe Conte il premio ‘Donato Menichella’

Il presidente del consiglio dei ministri è il premiato della 19a edizione per gli studi socio-economici

Comunicato stampa
09.04.2019 15:02

Giuseppe Conte, presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte è il premiato della XIX edizione “Per gli Studi socio-economici” del Premio Menichella. La cerimonia di assegnazione del Premio “Donato Menichella” si svolgerà a Roma, venerdì 12 aprile, alle ore 15,30 presso la Sala Koch del Senato della Repubblica, Palazzo Madama, piazza Madama 11. Sarà, quindi, la prestigiosa sede istituzionale ad ospitare la diciannovesima edizione della manifestazione promossa dalla Fondazione Nuove Proposte Culturali, presieduta dall’avvocato Elio Michele Greco, instancabile promotore culturale, novantun’anni compiuti lo scorso febbraio. Donato Menichella mise al servizio del bene comune uno straordinario talento personale. Fu, inter alia, un grande Governatore della Banca d’Italia. Preservò la stabilità monetaria e la estese al cambio e agli assetti bancari. Individuati come obiettivi lo sviluppo e il riequilibrio territoriale, riuscì a conseguire brillantemente il primo e ad avviare con decisione il secondo. La finalità del premio è quella di onorare, nel ricordo e nel segno di un grande economista del passato, il Menichella appunto, studiosi e istituzioni finanziarie di oggi che si sono impegnati nel proporre e realizzare progetti di crescita nel nostro Paese. Aprirà i lavori l’avvocato Elio Michele Greco, Presidente della Fondazione Nuove Proposte. Seguiranno gli interventi dell’avvocato Luigi Iosa, Segretario Generale del Premio “Donato Menichella”. L’ intervento del Premier sarà incentrato sul tema “Localismo Bancario”. L’esperto in giurimetria bancaria, dott. Gennaro Baccile, introdurrà e presenterà i premiati delle due sezioni collegate al convegno, rispettivamente: i dottori Vincenzo Pachioli e Fabrizio di Marco, Presidente e Direttore Generale della BCC Sangro Teatina di Atessa(CH), per la sezione “LA CULTURA NELLA POLITICA MONETARIAE CREDITIZIA”; il dott. Fortunato Della Monica, della Armatore srl di Cetara (SA), per la sezione “PREMIO TESTIMONIANZA MEDAGLIA D’ORO DI NUOVE PROPOSTE PER IL MECENATISMO IMPRENDITORIALE”.

Donato Menichella, nato a Biccari (Foggia), nel 1921 entrò nei ruoli della Banca d’Italia. Nel 1924 passò alla Banca Nazionale di Credito. Nel 1931 divenne Direttore Generale della Società Finanziaria Italiana, holding del gruppo Credito Italiano. Fu Direttore di entrambe le sezioni dell’IRI nel 1933 e Direttore Generale dal 1934. Fu Direttore Generale della Banca d’Italia dall’aprile 1946. Dal maggio 1947, data in cui Einaudi divenne Ministro, esercitò le funzioni di Governatore. Fu nominato Governatore nell’agosto 1948; le sue dimissioni ebbero effetto nell’agosto 1960.

Teatro: A Poltronissima 2019 la musica di ‘Acquerello napoletano’
Canottaggio: Due ragazze tarantine si vestono d’azzurro