V. FRANCAVILLA

V. Francavilla: Trocini, 'Mi aspetto un Catania aggressivo’

Alessio Petralla
31.08.2019 15:43

Dopo il prestigioso e importante pareggio con la Reggina, la Virtus Francavilla è attesa dalla prima trasferta dell'anno sul difficilissimo terreno di Catania che il tecnico Bruno Trocini presenta così: "Quella di domenica scorsa è stata una gran bella prestazione che ci da consapevolezza. Sappiamo, però, che era la prima giornta e che ogni partita ha una storia a se. Dobbiamo crescere di condizione visto che ad un certo punto del secondo tempo, complice anche il caldo, i ragazzi avevano le gambe pesanti".

IL CATANIA: "Sono sicuro che non troveremo un Catania rilassato ma molto aggressivo e con tanta qualità dopo il risultato prestigioso ottenuto ad Avellino. Saranno in forma. Quella siciliana è una formazione molto propositiva che attacca con tanti uomini e che ha una difesa organizzata composta da calciatori forti. Come detto hanno tanta qualità e sanno tenere il pallone. Due dei tre gol presi in Campania sono arrivati sul punteggio di 1-6: realizzare sei gol fuori, tra l'altro ad Avellino alla prima giornata, denota tante cose a loro favore. Affronteremo una delle favorite per la promozione finale e siamo consapevoli delle difficoltà e delle nostre qualità che non sono poche".

I GOL: "Mi preoccuperei se non avessimo costruito nulla. Siamo arrivati, con gli attaccanti, più volte alla conclusione così come anche con i centrocampisti. Sono soddisfatto della prova e convinto che i gol arriveranno".

IL PUBBLICO: "Giocare davanti a cinque-seimila spettatori può caricare un po' tutti ma in campo ci vanno i calciatori. Questo fattore può incidere fino a un certo punto. Se facciamo le cose con cattiveria e sacrificio possiamo metterli in difficoltà. Loro saranno euforici per il risultato ma in campo si gioca undici contro undici. I tifosi, a mio avviso, contano fino a un certo punto, sono i calciatori che possono dare quel di più per arrivare al risultato".

FORMAZIONE: "Ci sarà Bovo squalificato ed è un'assenza che pesa anche se Mastropietro, Albertini o Chechua hanno mostrato di essere all'altezza. In settimana ho visto bene il gruppo e sono convinto che chi lo sostituirà sarà all'altezza".

PUNTORIERO: "Sono contento per il suo ritorno. Lo volevamo prendere viste le sue caratteristiche diverse rispetto agli altri. Voglio fargli fare l'attaccante anche se gioca sulla fascia. In avanti, nello scorso finale di stagione, mi piacque molto. Ha caratteristiche utili sia per scorci di gara che per una partita".

 

 

Si ringraziano:

A Policoro Tony Hadley e l’Orchestra della Magna Grecia
Catania: Camplone, 'Virtus squadra rognosa e fastidiosa'