ALTRI SPORT

Coni: A un tarantino il premio nazionale ‘Fratelli di Sport’

A ritirarlo il tecnico Diego Lecce (Talsano Africa United). Martedì 9 aprile la cerimonia di consegna a Palazzo di Città, alle ore 12

Comunicato stampa
05.04.2019 13:16

Li ha visti giocare a calcio in una pineta, li ha iscritti al campionato provinciale, li ha allenati e loro – ragazzi africani, rifugiati e migranti di Gambia, Senegal, Mali, Camerun e Costa d’Avorio – hanno vinto il torneo. La storia che ha per protagonista Diego Lecce, allenatore del “Talsano Africa United” (costola dell’Asd Talsano), è di quelle che abbattono le barriere.

Così martedì 9 aprile, alle 12, presso il Salone degli specchi di Palazzo di Città a Taranto – alla presenza del Sindaco Rinaldo Melucci e del Presidente del Coni Puglia Angelo Giliberto al tecnico sarà consegnato il premio "Fratelli di sport" patrocinato dal Comune ionico.

Lecce è, a livello nazionale, tra i dieci vincitori del prestigioso riconoscimento rivolto alla valorizzazione della figura di tecnici sportivi fortemente impegnati sui temi sociali e attenti al ruolo dello sport quale strumento di sviluppo ed inclusione sociale.E’ allenatore di calcio giovanile dal 1990 ed allenatore "Uefa B", impegnato anche in progetti che vedono coinvolti ragazzi diversamente abili, attraverso la pratica di diverse discipline sportive. 

La società "Talsano Africa United", invece, è attiva sul territorio ionico dal 2015.

Il concorso – realizzato nell’ambito dell’accordo di programma “Sport e integrazione” per la promozione delle politiche di integrazione attraverso lo sport tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ed il Coni – è stato istituito in memoria dell’indimenticato Emiliano Mondonico, che nel corso della sua carriera di allenatore di calcio è sempre stato testimone della capacità di farsi portavoce della dimensione sociale dello sport.

 

Volley C/F: Vibrotek, Danese 'Match di sabato sarà complicato'
Francavilla: Del Prete, 'Abbiamo bisogno di punti’