TARANTO

Taranto: Allenatore, è Nicola Ragno il sogno di Giove

Il tecnico di Molfetta non si libererà dal Potenza prima del 30 giugno, eventualmente il presidente sarebbe disposto ad aspettare?

27.05.2019 14:09

Il cerchio comincia a stringersi intorno al nome del nuovo allenatore del Taranto. Subito dopo la disfatta di Cerignola, Massimo Giove è stato chiaro: “Ci affideremo a un tecnico vincente e di grande esperienza”. Basta con le scommesse. Il terzo posto alle spalle di Picerno e Cerignola ha lasciato un forte senso di frustrazione tra i tifosi, che non sono più disposti a recitare il ruolo di comparsa in Serie D. Di contro, lo stesso Giove sa perfettamente di giocarsi l’ultima chance: la prossima stagione è una sorta di ultima spiaggia perché un altro fallimento non sarebbe tollerato. Il numero 1 rossoblu ha deciso di prendersi una pausa di riflessione per ponderare bene la scelta del nuovo tecnico, al quale affidare il nuovo progetto. Non è un mistero che Giove straveda per Nicola Ragno: un anno fa, di questi tempi, l’allenatore di Molfetta era la sua prima scelta, ma il rinnovo con il Potenza fece saltare tutti i piani. Ora si potrebbe tentare un nuovo affondo, anche se Ragno è legato fino al 30 giugno al club lucano e questo potrebbe impedire ogni tipo di accordo nell’immediato salvo risoluzioni che, al momento, non sono previste. Sull’argomento, Giove taglia corto: “Ragno è sotto contratto contratto con il Potenza, se trattassimo rischieremmo entrambi il deferimento...”.

ALTERNATIVE Mimmo Giacomarro è un altro profilo gradito, ma, a quanto pare, è a un passo dal rinnovo con il Picerno. Stuzzica anche il nome di Antonio Calabro, il quale però vorrebbe continuare a lavorare nei professionisti. Giove avrebbe preso informazioni su Walter Novellino, reduce dalla parentesi negativa di Catania.

Basket: L’ASH Taranto alle finali nazionali Baskin di Cremona
Musica: Squonk, soldout e pubblico in visibilio