TARANTO

Taranto: Croce, 'E' dura giocare per un solo risultato'

L'attaccante a Blunote: 'Con il Gravina saranno decisive le seconde palle e gli episodi'

Alessio Petralla
01.03.2019 17:22

Tre gol con la maglia del Taranto, tutti importanti per Antonio Croce che, a Blunote, presenta la sfida di Gravina parlando del momento dei rossoblù: “Rispetto alla scorsa settimana, quella che sta per chiudersi è stata molto più tranquilla. Domenica scorsa, con il Fasano, abbiamo dimostrato di poter andare oltre ogni situazione complicata”.

GRAVINA: “Avversario difficile perché deve giocarsi la salvezza in casa. Per noi da qui in avanti saranno tutti match delicati visto che ogni squadra deve raggiungere il proprio obiettivo. Tireremo fuori gli artigli con una formazione che ha dei calciatori validi. Gara dura”.

LE INSIDIE: “Sono sempre dietro l’angolo. Inoltre, giocare quasi sempre senza tifosi non è giusto ed è penalizzante. Nonostante tutto, riusciamo a imporre il nostro gioco ovunque perché sappiamo quali sono gli obiettivi da raggiungere”.

LA GARA: “Su quel campo ho giocato ed è molto piccolo rispetto al nostro. Sarà una partita dura, di carattere e piena di agonismo. La partita si vincerà sulle seconde palle e grazie a qualche episodio”.

TARANTO: “Non è stato difficile ambentarsi, mi hanno accolto come una famiglia e la città sta rispondendo bene ai risultati”.

IL GOL: “Con il Savoia è stata una grande emozione visto che avevo realizzato i primi due gol in trasferta. Fu una gioia indescrivibile con un pubblico caldissimo al seguito. Esultai sotto la curva: spero di continuare così”.

CORSA A TRE: “Giocare sapendo di avere un unico risultato non è mai facile. Siamo costretti sempre a vincere, ma a volte può succedere quello che è accaduto nel primo tempo con il Fasano. Dobbiamo pensare una partita alla volta senza fare calcoli. Daremo tutto fino alla fine”.

IL CAMPIONATO: “Ho giocato anche nel Girone F, ma l’H è il più forte e tirato tra tutti”.

IL PUBBLICO: “Quello ionico ha una storia importante alle spalle, merita altri palcoscenici e faremo di tutto per riportarlo in categorie migliori”.

LA SOSTA: “Affronteremo al massimo l’impegno di Gravina poi avremo quindi giorni scarsi per ricaricare un po’ le batterie in modo da affrontare il rush finale al 100%. Avremo modo di recuperare bene anche gli acciaccati”.

Si ringraziano:

Gravina: Mangiacasale, 'Far male al Taranto con ripartenze'
Tv: Juniores e Gravina-Taranto, calcio nel weekend di Studio 100