TARANTO

Taranto: Sgrona, 'Settimana prossima attese altre novità'

Il ds a Blunote: 'Croce? Lo teniamo in considerazione'

Alessio Petralla
07.07.2019 13:25

E' terminata la prima settimana di calciomercato che ha visto, sicuramente, oltre al Bitonto e al Casarano, protagonista anche il Taranto con ben cinque acquisti. A tracciare un primo bilancio, a Blunote, è il ds ionico Franco Sgrona: "Abbiamo fatto ciò che volevamo fare. I calciatori arrivati erano nelle nostre idee. Ora non ci resta che completare l'organico".

LE ALTRE: "Lo sapevamo che Bitonto e Casarano non sarebbero state a guardare e che avrebbero allestito una buona squadra. I neroverdi si sono rinforzati con due pedine del Cerignola. E' logico che ognuno faccia il proprio buon mercato".

IL CAMPIONATO: "Se dovessimo capitare nel girone H sarà una vera e propria serie C con tante formazioni competitive. Mi aspetto un bel campionato".

IL CENTROCAMPO: "Per quanto riguarda la linea mediana stiamo lavorando e penso che in settimana ci saranno novità".

GLI UNDER: "Abbiamo già degli accordi e forse la prossima settimana sarà ufficializzato qualche ragazzo".

COLPO IN ATTACCO?: "Per ora in attacco abbiamo dei calciatori di tutto rispetto. Non dobbiamo dimenticarci di Oggiano e di Ouattara. Se si presenterà qualche buona occasione non staremo a guardare. In giro non si sono visti grandissimi colpi e altri attaccanti forti si trovano al nord che difficilmente scendono al sud. Diventa difficile trovare una punta di una certa importanza anche perchè bene o male si sono sistemati un po' tutti...".

RICONFERME: "Croce è un calciatore di tutto rispetto che stimiamo tantissimo e che arrivò a Taranto in un momento particolare facendo bene. Lo stiamo sondando e lo teniamo in considerazione. Per quanto riguarda Bonavolontà e Pelliccia dipende dalla Paganese. Bisognerà vedere in quale categoria giocheranno i campani: se non vengono ripescati un loro ritorno è difficile".

Si ringraziano:

Serie C: Mercato, Catanzaro su un ex portiere del Taranto
Lasciano Taranto i migranti sbarcati sull'isola di San Pietro