1a Categoria

Grottaglie: La Volpe, ‘La classifica non ci permette distrazioni’

Il patron: ‘Gli scontri diretti? Dobbiamo pensare solo a noi. Siamo fuori dai playoff e non abbiamo un piano B’

07.04.2018 01:04

Ventiseiesima giornata che si annuncia interessante per via di incontri importanti ed equilibrati. Spicca tra tutti Rutiglianese-Mottola, ma anche San Marzano-Brilla Campi ha il suo perchè. Patron La Volpe sorvola su questi incontri e dice: “Sì, è vero, sono in programma partite importanti, ma dobbiamo pensare solo alla nostra gara che non si presenta semplice. La classifica non ci permette distrazioni, siamo quinti ma a 7 punti dalla seconda quindi al momento siamo fuori dai playoff. Con il Capurso dobbiamo vincere, null’altro può aiutarci: massima concentrazione per affrontare un avversario impegnativo. Abbiamo commesso diversi errori durante il campionato e non possiamo permettercene altri: devo dire però che in alcune occasioni siamo stati penalizzati da decisioni abbastanza particolari. L’esempio è la partita di San Vito: siamo stati gli unici a giocare su un campo chiuso da 2 anni, riaperto solo per noi e ora nuovamente out. Un terreno di gioco al limite che non ha certo agevolato la nostra squadra, evidentemente più tecnica. Un campo prima ritenuto agibile e poi non più. Sono scelte che sinceramente qualche mi lasciano qualche perplessità, se è buono per giocare contro di noi dovrebbe esserlo sempre. Situazioni strane. Però, lasciamo stare e concentriamoci sulla partita di domenica: Capurso è squadra da prendere con le molle, ma non è tempo di titubare. Non dobbiamo temere niente e nessuno, domenica pomeriggio dobbiamo portarci a casa i tre punti perché non esiste un piano B. Mi aspetto una prova importante da parte dei miei, non dobbiamo deludere: per noi, per i tifosi e per la città intera. Mancano cinque giornate e bisogna fare necessariamente bene, partita dopo partita è categorico riprendere la giusta via per ottenere il miglior piazzamento possibile”.

Commenti

Grottaglie: Marinelli, ‘Niente calcoli, dobbiamo solo vincere’
Giovani Rossoblu: Programmazione è la parola d’ordine