1a Categoria

Grottaglie in Promozione, il pagellone di fine stagione

De Tommaso top player, Camassa highlander. Appeso fa la diffenza, Amaddio, Collocolo e Napolitano da 8,5 in pagella

Michele Trani
10.05.2019 17:21

Costantino 7,5: Prima parte di campionato da imbattuto senza sporcarsi neanche i guantoni. Decisivo nei match che contano, porta a casa la palma di portiere meno battuto del raggruppamento.

Annicchiarico 7: Risponde presente quando chiamato in causa al posto di Costantino.

Cazzetta 7: Si adatta con spirito di sacrificio in tutti i ruoli mostrando capacità di abnegazione e voglia di fare.

Pizzolante 7: Parte adagio, ma cresce con il passare delle giornate sotto l’ala protettiva dei senior. Balbetta al De Bellis, ma si rifà in corso d’opera dando il suo contributo importante alla causa.

Camassa 9: Highlander. A 40 anni suonati guida con esperienza la retroguardia. Mette la museruola alle prime linee avversarie e, con il suo ritorno, contribuisce alla compattezza di un reparto divenuto granitico con il passare delle giornate.

Cirrottola 8: Rinforzo dicembrino. Dà sostanza al reparto permettendo di erigere un muro difficilmente valicabile.

Amaddio 8,5: Inizia la stagione da titolare ma, a dicembre, complice l’arrivo di Orlandini si accomoda spesso e volentieri in panca. Dimostra con il lavoro settimanale ed a suon di buone prestazioni di meritare i galloni da titolare. Suo il gol del 3-2 che regala l’aggancio ai valentiniani nella regular season. Decisivo.

Lecce 7,5: Relegato in secondo piano dopo il mercato di riparazione risponde sul campo tutte le volte in cui viene chiamato in causa dimostrandosi un titolare aggiunto a tutti gli effetti.

Pisano 7,5: Prima terzino, poi ala a tutto campo contribuisce con la sua verve a creare scompiglio nelle difese avversarie.

Fonzino 7,5: Limitato dagli infortuni in una stagione non troppo fortunata. Ma i suoi strappi ed i suoi gol dalla distanza restano comunque impressi nella mente dei tifosi grottagliesi.

Raffaello 7,5: Regista di buon livello, si prende la scena nel finale facendo salire la qualità delle sue prestazioni.

Collocolo 8,5: Prima metronomo davanti alla difesa, poi mezzala tuttofare. Ultime giornate da gladiatore, suo il gol che chiude i giochi promozione.

Napolitano 8,5: Con De Tommaso sulla trequarti sembra destinato ad un ruolo da comprimario. Si riconverte invece in mezzo al campo dando qualità alla manovra senza dimenticare la giusta assistenza in fase di non possesso. Prende per mano la squadra quando gli infortuni si fanno sentire. Decide lo spareggio,a modo suo, con un gol da categoria superiore.

Appeso 9: Marinelli lo limita nel ruolo di terzino. Svolta con l’arrivo di Orlandini segnando in serie e guidando i suoi verso la vetta della graduatoria. Cala leggermente prima di regalarsi un finale importante che ne evidenzia ancora una volta le qualità non solo in fase di corsa, ma anche in quella di finalizzazione.

De Tommaso 10: Dieci, come il numero che porta dietro la maglia. Fondamentale, come sempre nel corso della sua carriera. Venti gol stagionali, tanti dei quali decisivi, lo elevano, incontrastato, a uomo chiave della stagione. Disegna parabole strabilianti dimostrando, sul campo, di avere ancora tanta voglia di correre dietro ad un pallone. Chapeau.

Birtolo 7,5: Classico centravanti a servizio della squadra. Sgobba senza mai mollare un centimetro conquistando un’altra promozione che arricchisce ulteriormente il suo palmares.

Galeandro 8: Nella prima fase di stagione trascina i suoi al successo. Si alterna spesso e volentieri con Birtolo nel girone di ritorno senza dimenticare però di timbrare il cartellino con continuità.

Masella 7,5: Ha davanti tre pezzi da novanta, ma si ritaglia il suo spazio e trova il gol decisivo contro la Football Acquaviva. Una rete, voluta e cercata, che alla fine dei conti si rileverà fondamentale per la stagione dei grottagliesi.

Orlandini 9: Impone subito il suo disegno tattico. Ha il merito di liberare la qualità di Appeso e De Tommaso. Sagace nella gestione del gruppo: coinvolge tutti sfruttando al meglio i cinque cambi a disposizione e le diverse difficoltà delle gare in programma. Le gare contro il Castellaneta i suoi due capolavori che evidenziano la voglia di non mollare mai della squadra e la capacità tecnico-tattica di esaltare i propri punti di forza limitando al minimo quelli degli avversari. Un Grottaglie ambizioso anche in Promozione non può che ripartire dal suo condottiero.

Tifosi 10: Vero e proprio dodicesimo uomo in più della stagione. Le oltre mille presenze del Curlo certificano la voglia di calcio di una piazza che ha fretta di risalire.

Taranto: Fotografa il ladro durante la rapina e lo fa arrestare
[Video] Virtus Francavilla: Stadio, si lavora sul manto erboso