Eccellenza

Brindisi: Rufini, 'Siamo affamati e vogliamo riprendere il cammino'

Alessio Petralla
29.09.2018 11:36

Si è esaminata con attenzione, in casa Brindisi, la sconfitta di Gallipoli in modo da cercare il successo già domenica, in casa, con il Trani come spiega, a Blunote, il tecnico Danilo Rufini: “I ko a volte possono essere più utili delle vittorie visto che permettono di rivedere tutto. Questo, soprattutto, se arrivano ad inizio stagione. E’ un campionato duro e le difficoltà tecnico-tattiche, se non c’è determinazione, emergono sole: a Gallipoli, seppur abbiamo creato è successo questo. Serve maggiore intensità: abbiamo lavorato bene. Ovviamente, non si può pretendere di vincerle tutte ma se il ko deve arrivare, deve arrivare in altri modi. In vista di domenica valuterò uomini e moduli”.

FORMAZIONE: “Mancherà Pignataro squalificato e Boualam che è infortunato”.

IL TRANI: “Compagine dalle ottime individualità. Ho giocato li nel 2010 e so che i biancoazzurri dispongono di un pubblico importante: c’è fame di calcio. Verranno a Brindisi per fare la loro partita anche se, noi, siamo affamati e volgiamo riprendere il cammino già domenica con una vittoria e un’ottima prestazione”.

LE INSIDIE: “Come anticipato i baresi hanno calciatori esperti come Bartoli e Camassa oltre alla qualità del classe 1999 Moussa e Negro che sono calciatori imprevedibili e veloci. In questo girone non vedo una Cenerentola. Dipende, però, sempre da noi”.

Avetrana: Branà, 'Con il Corato guai ad abbassare i ritmi'
Martina: Marasciulo, ‘Il nostro gioco non deve cambiare’