FUTSAL

Futsal A2/F: Conversano, Rossella Bonasia pronta per il Fasano

Domenica esordio ufficiale in stagione per le rossoblu che affrontano le brindisine in Coppa Italia

Comunicato stampa
27.09.2018 18:55

Giocatrice polivalente capace di ricoprire il ruolo di laterale e di centrale, è stato uno dei fiori all’occhiello della nuova campagna acquisti, andando a valorizzare con il suo innesto il valore di una rosa già di per sé competitiva. Elemento di gran valore che fa della corsa e della visione di gioco il suo punto di forza, vanta un curriculum di lunga esperienza con diverse apparizioni nella massima serie con la maglia del Salinis. Scheda di presentazione per il nuovo acquisto in casa Conversano, la “Modric del futsal femminile” la numero 14 Rossella Bonasia, classe 1987, elemento di spicco e valore aggiunto di assoluto spessore per la stagione 2018/19.  

- Ciao Rossella, presentati a tuoi nuovi tifosi descrivendo il tuo ruolo e le tue caratteristiche tecniche con pregi e limiti da migliorare

“Ciao, mi chiamo Rossella Bonasia, ho 31 anni e sono di Bitonto, indosso il numero di maglia 14 e sono una laterale/centrale dotata di buona corsa e visione di gioco con dei miglioramenti da apportare durante la fase offensiva di gioco”.

- Cosa ti ha spinto ad accettare il trasferimento a Conversano? 

“Ero interessata al Conversano sin dallo scorso anno ma per scelte personali ho dovuto rinunciare, mi piace il clima che si respira ad ogni allenamento e partita nonché lo spirito di gruppo avendo già avuto modo di conoscere in passato il valore tecnico delle mie nuove compagne di squadra oltre che del mister”.

- Come ti sei avvicinata al mondo del calcio e in che squadre hai militato?

“Ho iniziato a giocare per strada, come un po’ tutti credo, ereditando questa passione dai miei fratelli più grandi. Nella mia carriera sportiva dal 2011 al 2017 ho partecipato a diversi campionati di calcio a 5, regionale, serie A e serie A élite con la società “Salinis”; nel 2011/2012 ho militato nelle fila della società “EffeGi Castellana”, nel corso delle stagioni 2009/2010 e 2010/2011 ho fatto esperienza, rispettivamente in Serie C e in Serie B, giocando a calcio a 11 con la “Filsport” Castellana Grotte; nel 2006/2007 ho partecipato al campionato di serie A2 di calcio a 11 con la casacca della “Nuova Bari”; dal 2006/2007 al 2008/2009 ho rivestito in serie A2 calcio a 11 la divisa dell’Acmei Bari; nelle precedenti stagioni sportive ho militato sempre nel calcio a 5 in società quali “Delfini Giovinazzo”, Acquaviva e Bitonto nei campionati FIGC e CSI oltre che in campionati di categoria ed esordienti con i ragazzi”.

- Domenica esordio stagionale in Coppa a Fasano, cosa ti aspetti da questa partita e come giudichi il raggruppamento dove è inserito anche il Noci?

“Sia il Noci che il Fasano sono belle squadre, ben attrezzate, ce la giocheremo con tutte fino all‘ultimo. Domenica mi aspetto una partita strana e fisica, sicuramente entrambe le squadre risentiranno dei carichi della preparazione atletica ancora in corso”.

- Obiettivi per la stagione in corso, con l'esordio in campionato previsto a Rionero

“Il nostro obiettivo principale è quello di lavorare bene e migliorarci giorno dopo giorno, ci piacerebbe sicuramente qualificarci per le final four; Rionero è un campo difficile, molto piccolo, ci vorrà molta pazienza e testa per cercare di espugnarlo”.

- Infine la Rossella Bonasia lontana dai campi di gioco che vita conduce?

“Lavoro come fisioterapista in neurologia presso il centro riabilitativo ICS Maugeri a Cassano delle Murge”.

Brindisi: Open Day per giovani calciatori con Danilo Rufini
Basket C/Gold: Anche il Cus Jonico Taranto torna a scuola