TARANTO

Chiochia, 'Cerignola-Taranto tirata e con colpi di scena'

Alessio Petralla
17.05.2019 15:09

Ha diviso la sua stagione tra Acireale e Gelbison conquistando con i campani la salvezza, il difensore tarantino Vincenzo Chiochia traccia un punto sulla stagione che sta per terminare: "Purtroppo il Taranto non ha vinto il campionato e credo meritasse questa gioia senza playoff. Ha perso punti importanti nella gara interna con la Gelbison, con cui pareggiò, e al ritorno a Gravina, partita che poi si è rivelata cruciale".

CERIGNOLA-TARANTO: "Sarà una gara ricca di colpi di scena e molto tirata. Si scontrano due gruppi eccezionali con giocatori come D'agostino, Loidice e Foggia che possono sbloccarla con una giocata. Ovviamente, da tarantino, spero nella vittoria dei rossoblù".

LE INSIDIE: "Sicuramente, quello di Cerignola non è un ambiente tranquillissimo. Nonostante l'avversario valido il Taranto ce la può fare, è all'altezza".

RETROCESSIONI: "Ovviamente, retrocedere non è mai bello: mi dispiace per Sarnese e Gragnano, ma questo è il calcio. Sono contento per la salvezza del Nardò visto che ci gioca il mio amico Palmisano".

PASSIONE FANTACALCIO: "Devo schierare la squadra buona per domenica - scherza".

CHIOCHIA: "Sono partito con la maglia dell'Acireale con cui avrei voluto alzare l'asticella. All'inizio è andato tutto bene poi qualcosa non ha girato. A dicembre mi ha chiamato la Gelbison e ho accettato: li ho avuto spazio. A marzo mi sono infortunato, ma la stagione è finita bene visto che ho realizzato un gol centrando la salvezza. Ora aspetto la fine della stagione, dopo il 30 giugno vedrò cosa fare".

Si ringraziano:

Taranto: Tentata rapina ai danni di una farmacia
Chi è Trefoloni, il designatore finito nel mirino di Giove?