TARANTO

Manfredonia: Mancano, 'Taranto? Nel calcio mai dire mai'

Il tecnico biancoazzurro a Blunote: 'Solo il nome Taranto è una grande insidia'

Alessio Petralla
20.04.2018 16:04

Il Manfredonia vuol chiudere al meglio una stagione amara che si sta per chiudere con la retrocessione con tre turni d’anticipo. Domenica, i biancoazzurri sfideranno un Taranto, sicuramente motivato vista la possibilità di approdare al terzo posto, che il tecnico Lorenzo Mancano, a Blunote, presenta così: “Beh, c’è poco da dire. Vogliamo cercare di fare bella figura anche a Taranto visto che nelle ultime cinque sfide abbiamo rimediato due ko, due pareggi e una vittoria. Vogliamo cogliere un risultato prestigioso”.

FORMAZIONE: “Sono andati via molti ragazzi e questo non lo avevo messo in preventivo. Nello stesso tempo ho dei giovani valorosi. De Giosa è a rischio e Romito è out da tempo e non sarà dei nostri”.

IL TARANTO: “Solo il nome è un’insidia. Si tratta di una società prestigiosa che vanta uno stadio da serie A. E’ una cosa particolare giocarci contro. Onestamente, non conosco bene il Taranto visto che sono a Manfredonia soltanto da quattro settimane e mi preoccupo soltanto dei miei. Cercheremo di essere pronti sia nella fase di possesso che in quella di non possesso…”.

LA GARA: “L’umore? Beh, eravamo consapevoli che sarebbe stato un finale difficile. Lavoriamo bene e andremo a Taranto per fare bella figura con una squadra, sicuramente, superiore. A volte però i pronostici sono fatti per essere smentiti. Nel calcio mai dire mai”.

IL CAMPIONATO: “Mi aspettavo di più dal Cerignola che è una società importante e vincente. Taranto e Cavese potevano fare qualcosa in più anche se nel complesso tutte le squadre occupano una posizione di classifica esatta. Il Potenza ha viaggiato come un treno”.

Si ringraziano:

 

Commenti

Virtus Francavilla: Prestia, ‘Vogliamo scalare posizioni’
Taranto: Cazzarò, 'Con il Manfredonia abbiamo tanto da perdere'