CRONACA

Taranto: Tragedia Paolo VI, la piccola Nadia uscita dal coma

22.11.2018 22:25

A un mese e mezzo da quel tragico volo dal balcone del terzo piano della sua abitazione al quartiere Paolo VI, si accende la luce della speranza: la piccola Nadia si è risvegliata dal coma e inizia a muovere gambe e braccia. A lanciarla in strada, il 7 ottobre scorso, era stato il padre dopo un litigio con la moglie. Nella follia di quegli istanti, l’uomo (un 49enne che dovrà rispondere di tentato omicidio aggravato dalla minore età delle vittime, violenza, resistenza a pubblico ufficiale) accoltellò anche il figlio di 14 anni, fortunatamente in modo non grave. La bambina, invece, nella caduta aveva riportato un trauma cranico commotivo, un trauma facciale e gravissime lesioni al torace; trasportata in ospedale, fu sottoposta a intervento chirurgico. Dopo un paio di settimane, Nadia fu trasferita dall’ospedale Santissima Annunziata di Taranto, dove era stata seguita ventiquattro ore al giorno nella fase critica, al Policlinico Gemelli di Roma per il completamento del programma terapeutico e il trattamento definitivo delle lesioni.

D/H: Gragnano, aggressione a sfondo razziale per Gassama
Promozione/A: VL San Paolo Bari-Martina, la data del recupero