Serie B

Serie B: Una rete di Di Mariano condanna il Foggia

Il Venezia vince di misura lo scontro diretto per la salvezza grazie a un rigore

Armando Borrelli
13.04.2019 20:08

Il Venezia vince lo scontro salvezza del “Penzo” contro il Foggia per 1-0, grazie al rigore realizzato da Di Mariano al 34’.

PARTITA Il Foggia parte meglio ma fallisce due prima Vicario al 5’ dice “no” sul tiro angolato di Deli, poi Mazzeo al 5’ e Deli al 7’ non trovano lo specchio della porta mandando alto. I rossoneri sono padroni del campo ma la mira di Deli al 16’ e Iemmello al 21’ risulta essere in precisa, prima che il Venezia cominci a crescere, con le conclusioni alte di Pinato al 28’ e Di Mariano al 31’. Poi al 34’ la svolta del match: Iemmello tocca in area di rigore Lombardi ed il direttore di gara decreta il calcio di rigore: dagli 11 metri si presenta Di Mariano che incrocia il suo destro, con il pallone che bacia il palo interno della porta di uno spiazzato Leali prima di entrare in rete. Gli ospiti provano a reagire ma Vicario è attento sul tiro al volo centrale di Kragl al 36’, mentre la difesa dei lagunari è attenta al 43’ nel deviare in angolo il colpo di testa di Iemmello. Anche nella ripresa è il Foggia a creare di più, con Zambelli che al 49’ spara fuori e Domizzi che sporca il tiro di Iemmello in corner 2 minuti più tardi. Mazzeo, disturbato sempre da Domizzi, perde l’attimo buono per il tiro su un lancio di Martinelli al 52’, poi, dopo la conclusione imprecisa di Pinato al 57’ è Kragl a cercare senza fortuna la via del gol, con tre punizioni: la prima viene deviata in angolo dalla barriera al 59’, quella del 65’ viene bloccata senza patemi da Vicario, ed infine al 66’ spedisce il pallone in curva ospiti. La mira di Kragl è ancora imprecisa al 72’, mentre il tiro-cross di Gerbo fa venire i brividi a Vicario al 74’, con il portiere arancioneroverde che respinge di istinto il tiro ad incrociare di Mazzeo allo scoccare della mezz’ora della ripresa. Il gioco si fa sempre più spezzettato, con il Foggia che non riesce praticamente più a rendersi pericoloso in fase offensiva se non con una punizione di Kragl dal limite dell’area di rigore che viene murata dalla barriera veneziana.

CLASSIFICA Vittoria importante per il Venezia che si porta a quota 33 punti e stacca momentaneamente proprio il Foggia ed il Livorno, impegnato nel posticipo delle 21 di domani contro il Brescia. Gli arancioneroverdi ritrovano inoltre una vittoria che mancava dallo scorso 27 gennaio, mentre i rossoneri non riescono a bissare il successo di 7 giorni fa maturato allo “Zaccheria” contro lo Spezia.

VENEZIA-FOGGIA 1-0

RETE:  34’ rigore Di Mariano (V)

VENEZIA (3-5-2): Vicario; Coppolaro, Modolo, Domizzi; Lombardi (85’ Mazan), Pinato, Schiavone (77’ Besea), Zennaro, Bruscagin; Di Mariano, Bocalon (92’ Vrioni). Panchina: Facchin, Lezzerini, Suciu, St. Clair, Rossi, Cernuto, Zampano, Pimenta, Soldati. All. Cosmi.

FOGGIA (3-5-2): Leali; Martinelli, Billong, Ranieri; Zambelli (62’ Agnelli), Gerbo (83’ Matarese), Greco, Deli (77’ Chiaretti), Kragl; Mazzeo, Iemmello. Panchina: Di Stasio, Noppert, Loiacono, Arena, Cicerelli, Galano, Boldor, Busellato. All.: Grassadonia

Arbitro: Aureliano di Bologna. Assistenti: Borzomì di Torino e Cangiano di Napoli. 4’ Uomo: Guccini di Albano Laziale

Ammoniti: 44’ Zambelli (Fog), 64’ Pinato (Ven), 65’ Lombardi (Ven), 70’ Martinelli (Fog), 93’ Besea (Ven)

Serie B: Lecce asfalta Carpi e affianca la capolista Brescia
[Video] Lecce-Carpi 4-1: Interviste post partita di Canale 85