ALTRI SPORT

Nuoto: Un 2019 pazzesco per Benedetta Pilato

27.07.2019 09:44

Durante i Campionati Italiani primaverili nuotati ad aprile a Riccione, una Benedetta Pilato quattordicenne chiude al secondo posto in 30"61 la finale dei 50 rana vinta da Martina Carraro, e conquista il pass iridato per i Campionati Mondiali di Gwangju 2019. Pochi mesi dopo, durante il Trofeo Settecolli di Roma, vince la finale dei 50 rana in 30"13 e stabilisce così il suo primo record italiano sulla distanza, abbassando il precedente primato che apparteneva ad Arianna Castiglioni (30"30). Il suo avvicinamento al Mondiale coreano passa anche attraverso i Campionati Europei Giovanili che si svolgono a Kazan: la ranista tarantina vince un oro e un argento: oro nei 50 rana, argento con la 4x100sl. Il 27 luglio 2019 inizia ufficialmente il suo primo Campionato Mondiale. L'azzurra nuota le batterie dei 50 rana e stabilisce il nuovo record italiano in 29"98, diventando la prima ranista italiana di sempre a scendere sotto il muro dei 30 secondi sulla distanza.

[Video] Nuoto: Mondiali 2019, Carraro ‘Benedetta fenomeno’
Eventi: Nuove opportunità di lavoro, confronto a Manduria