Giovanili

Virtus Taranto: Cordola, 'Con noi i bambini devono divertirsi'

Alessio Petralla
04.09.2019 11:37

E’ ripartita alla grande la nuova stagione della Virtus Taranto di Fabio Buonafede con i tecnici che hanno rivisto i bambini approcciando con open day. A commentare il ritorno in campo è l’allenatore dei Primi Calci Mimmo Cordola: “Ho ritrovato lo staff con una grande organizzazione societaria e tecnica. Inoltre, è arrivato l’esperto tecnico Crocco e sono stati riconfermati tutti i validi allenatori della passata stagione: con i bambini ci sanno fare. Da un punto di vista umano e tecnico sono il top”.

GLI OBIETTIVI: “La cosa più importante è dare la giusta educazione sportiva ai nostri bambini. Poi viene il discorso tecnico anche perché alla fine fa piacere vederli migliorati. Altra cosa fondamentale e prioritaria è il loro divertimento”.

IL COMPITO: “Allenerò sempre la fascia dei Piccoli Amici dal 2011 al 2014. A volte prendiamo con noi anche bambini più piccoli. Con questi imposto gli allenamenti sui giochi inserendo poca tecnica, niente di pesante (portare palla, tiro e passaggio). Per i più grandi nati nel 2011 e 2012 entrerò più nello specifico insegnando loro a non gettare mai la palla. Hanno già delle buone basi. Voglio soffermarmi su questi aspetti non in maniera ossessiva”.

MESSAGGIO: “Trattiamo i bambini come figli: a loro ci affezioniamo. Voglio rimarcare il fatto che non li ossessioniamo e che durante le partite non devono avere pressioni scegliendosi anche il ruolo in campo: per questo ci sarà l’età giusta. I genitori non devono pretendere che diventino campioni ma al momento devono vederli soltanto divertire”.

Si ringraziano:

A Policoro Tony Hadley e l’Orchestra della Magna Grecia
Serie D/H: Mercato, due nuove pedine per il Foggia