Promozione

Promozione-Eccellenza: La panoramica di Peppe Passariello

Alessio Petralla
27.03.2018 12:31

Domenica prossima i campionati d'Eccellenza e Promozione saranno fermi per via della Pasqua. Ad approfittare di questa e a tracciare un punto completo sui campionati, a Blunote, è il tecnico Giuseppe Passariello: "L'Avetrana ha stupito tutti  per quello che ha fatto fino ad ora. Grandi meriti vanno al presidente che ha fatto si che il progetto trovasse continuità e programmazione. Il tecnico Branà è giovane e preparato. I biancorossi dovranno recuperare due partite con il Galatina e il Barletta: sono dispiaciuto per i risultati dei primi anche perchè conosco il presidente. Giovedì sarà una gara scontata. Con il Barletta, invece, si tratta di un match insidioso ma l'Avetrana se dovesse cogliere un risultato positivo non stupirebbe...".

PROMOZIONE/A: "Il Martina con il blasone che ha doveva fare il vuoto ma non ha trovato la giusta continuità. Ha sempre avuto grossi nomi in rosa che, però, non sono stati ben gestiti. Adesso in panchina siede Sergio De Tommaso, calciatore che ho avuto e che può ancora dare tanto. Spero riesca a portare i biancoazzurri ai play off. Il Ginosa ha avuto una partenza positiva, poi piano piano sono usciti i valori del campionato. Come prima esperienza in Promozione, la si può ritenere positiva".

PROMOZIONE/B: "Le retrocessioni di Massafra e Sava confermano la situazione deleteria, a livello calcistico, che sta vivendo la provincia di Taranto. Da parte di alcune compagini le annate vengono programmate male e servirebbe, appunto, una riprogrammazione per trovare un interland tarantino. Molti calciatori di valore emigrano altrove dando lustro alle proprie capacità. Peccato perchè abbiamo piazze importanti. Il Talsano, invece, non mi stupisce: molti calciatori li ho avuti e a dicembre in biancoverde è tornato Peluso calciatore di altra categoria che sta segnando tanto: con le maglie di Crispiano e Manduria ha realizzato complessivamente circa cinquanta gol. Il tecnico Frascella è un grande esperto e perciò sono convinto che il team talsanese si salverà. Il Lizzano? Conosco il mio amico Palmieri: in rosa ha nomi altisonanti, gente da primi posti. Non so come mai non riescano ad emergere. E' la vera incognita di questo raggruppamento...".

PASSARIELLO: "Sto vivendo una bella esperienza, a Bisceglie, a livello professionale in un settore giovanile professionistico. Ho avuto la chiamata in corso e l'ho accettata subito. Qui capeggia un ragazzo di ottime capacità, qual è Sapio con il quale ho una grande intesa lavorativa. Mercoledì arriveranno delle squadre da Napoli in cui ci saranno tanti 2004 e 2002 interessanti che visionerò attentamente con lo staff. Molti dei Giovanissimi e degli Allievi, nella prossima stagione li vedremo in squadre importanti...".

Si ringraziano:

 

San Severo: Il club denuncia, ‘Altamura favorito dall’arbitro’
Serie C: Violazioni Covisoc, una pioggia di penalizzazioni