Calcio Varie

L’A.I.A. di Taranto ricorda Gianfranco Buzzacchino

I Memorial in onore di un grande uomo: i ringraziamenti della famiglia

Comunicato stampa
03.06.2019 10:56

La famiglia di Gianfranco Buzzacchino

La famiglia di Gianfranco Buzzacchino ringrazia sentitamente l’AIA, Associazione Italiana Arbitri della Sezione di Taranto, per aver organizzato domenica 2 Giugno il I Memorial di Calcio dedicato al mitico capitano della rappresentativa AIA nel giorno del suo 60° compleanno, osservatore arbitrale prematuramente scomparso ma sempre presente con i suoi insegnamenti di vita e la sua immensa passione per questo sport che ha trasmesso con tanta dedizione.

Le squadre che hanno partecipato al memorial

È proprio nel suo ricordo che dirigenti A.I.A., arbitri, familiari e amici si sono riuniti in una mattinata di sport e sana competizione, una giornata di sole, calcio e soprattutto dolci ricordi. Alle h.10.00, infatti, presso il Centro Polisportivo “San Francesco de Geronimo - Monticello” di Grottaglie, si sono affrontate tresquadre così composte: la “Rappresentativa della Sezione”, capitanata da Giuseppe Mercurio A.I.A. che ha vinto il triangolare, i ragazzi del “Nuovo Corso”, preparati dal Vicepresidente Leonardo Sansolino ed una terza compaginecomposta da ex arbitri e amici “Resto del Mondo – Vecchie Glorie”, capitanata da Domenico Campobasso. La famiglia di Gianfranco Buzzacchino esprime quindi gratitudine nei confronti di tutti gli associati della Sezione degli Arbitri di Taranto, a partire dal Presidente Gianfranco Di Leo, che, con due calci al pallone, il gioco di squadra e lo stare insieme attraverso i valori sportivi e la lealtà, lo hanno ricordato in una grande festa, in una mattinata speciale... speciale proprio come era lui, uomo di immensa generosità, esemplare come padre, ammirevole come imprenditore, preparato ed apprezzato come arbitro, inestimabile per tutti gli amici. Semplicemente unico.

Famiglia Buzzacchino

Assessore Ficocelli: ‘Nessuno sarà escluso dai servizi sociali’
[Video] Stadi italiani: Ecco come sarà il nuovo ‘Dall’Ara’ di Bologna