ALTRI SPORT

Boxe: Squeo sfida Kun per il titolo di massimi leggieri

27.04.2018 10:04

Molfetta aspetta trepidante la sua “stella” del ring. La cittadina barese che il 20 aprile ha accolto Papa Francesco nel venticinquennale della scomparsa di Don Tonino Bello, domani, sabato 28 aprile, tiferà per il suo secondo match da professionista Claudio Squeo. Il ventisettenne atleta della scuderia Quero-Chiloiro sfiderà il talentuoso ungherese Istvan Kun. Il match tra pesi massimi leggeri, fissato alle ore 18, sarà l’evento del “Boxe Day”. La manifestazione sarà aperta alle ore 16 dal Primo Trofeo Netium, che caratterizzerà una manifestazione dilettantistica regionale organizzata dalla Quero-Chiloiro Taranto.

SQUEO-KUN Il Guanto d’Oro del 2014 Claudio Squeo affronterà la sua seconda sfida da professionista “cruiser” a distanza di sette mesi dal debutto vincente contro il lituano Semen Levin. Allora, come domani, Squeo combatterà nella sua Puglia, precisamente nella cittadina natale di Molfetta, dove darà l’assalto al pericoloso Kun che, nonostante i suoi 22 anni, può vantare già un curriculum di rispetto con sei vittorie su quindici match disputati. Di queste quattro sono arrivate per kappaò entro le sei riprese. Vittime avversari di buonissimo spessore, come il brillante Matteo Rondena. Prestigiose le sconfitte di Kun nei confronti del campione italiano finora imbattuto dei massimi leggeri Simone Federici, dell’attuale corona europea del Commonwealth Luke Watkins ed il campione d’Europa Tamas Lodi. “Quello contro Kun sarà un match difficile ma stimolante per il nostro ben preparato Squeo, che avrà un’occasione per crescere come professionista” commenta il tecnico Cataldo Quero, che guiderà dall’angolo la performance dell’atleta pugliese al fianco dei colleghi Nicola Loiacono ed Antonio Armeno.

 

Commenti

Grottaglie: Marinelli, ‘La sfida con l’Erchie è come una finale’
Cosenza: Trinchera, ‘La Virtus rispecchia il suo presidente’