TARANTO

Taranto: Al Picerno bastano un pari e tre pugni per la C

Francesco Caroli
18.04.2019 14:47

Out Vittorio Esposito, per lui stagione finita a causa di una lussazione alla spalla che lo costringerà a un intervento chirurgico, e con Stefano D’Agostino in panchina, ma che ne avrà per 10 giorni a causa di uno stiramento al retto femorale, Gigi Panarelli si presenta al cospetto della capolista Picerno con un 442 che in fase di possesso si trasforma in 424. Assenti per infortunio anche Menna e Pellegrino. Partita rocambolesca dentro e fuori dal campo, con un primo tempo che vede Favetta protagonista di due occasioni gol sprecate a pochi passi da Coletta, forse il migliore dei suoi. A rispondere a Favetta c'è Esposito che colpisce un palo a portiere battuto. Da sottolineare un rigore mancato per il Taranto con Oggiano che viene platealmente tirato già da Fontana. Nell'intervallo succede l'impensabile: pare che un addetto alla sicurezza locale, armato di tirapugni, abbia aggredito alle spalle Favetta, Manzo e Croce, i quali adesso si trovano in ospedale per accertamenti. In tutto questo, Croce, reo di essersi difeso, è stato espulso, motivo per il quale il Taranto si è ritrovato in dieci per il secondo tempo. Intanto, l'aggressore è stato tratto in arresto dai carabinieri e, sebbene restio all'inizio, quando il Taranto ha deciso di proseguire la partita rientrando in campo, pare che il magistrato incaricato abbia chiesto di sospendere la partita, salvo poi acconsentirne il proseguio dopo un'abbondante mezz'ora. Non sono ancora note le posizioni delle società e dei singoli tesserati coinvolti riguardo all'accaduto. Il secondo tempo ha visto un Taranto protagonista nonostante l'inferiorità numerica, ma Oggiano (il più in forma della partita) non riesce a trascinare i suoi verso la vittoria. Il Taranto ferma il Picerno dopo dodici vittorie ma non riesce ad evitare di vedere la compagine festeggiare lo scudetto, anche se aleggia la possibilità di un ricorso da parte del Taranto per quanto successo durante l'intervallo.

90'+5' PARTITA FINITA, Il Picerno guadagna un punto che vorrebbe dire matematica vittoria del campionato. Non tantissimo entusiasmo in campo visto ciò che è accaduto durante l'intervallo, sul quale potrebbe essere possibile un ricorso da parte della società tarantina.

90'+4' Sarà il quinto controfallo della partita per il Picerno. Straziante.

90'+3' Marsili prova un'altra punizione dalla lunga distanza, Coletta si rifugia in corner. Dal settimo calcio d'angolo Oggiano mette al centro ma la difesa spazza.

90' Saranno 5 i minuiti di recupero.

88' Disattenta la difesa del Taranto che, prima con Lanzolla e poi con Di Bari, regala palle pericolose al Picerno, Intanto, CAMBIO nel Picerno, entra l'ex Corso ed esce Kosovan.

87' Ammoniti Kosovan e Pelliccia per reciproche scorrettezze.

85' CAMBIO nel Picerno, esce Esposito ed entra Tedesco.

84' CAMBIO nel Picerno, entra Fiumara per Caiazza.

82' Punizione da posizione pericolosa, ma Di Bari prende la barriera.

79’ CAMBIO nel Picerno, entra Ligorio per Impagliazzo.

76' Oggiano pesca Roberti dal limite che si gira bene ma spara alto sulla traversa.

74' Conclusione di Massimo dalla distanza, troppo debole, para Coletta.

73' Orrenda uscita di Coletta su un cross di Marsili, corner per il Taranto che spreca l'ennesima occasione.

71' Kosovan sbaglia una palla gol pericolosa mandando al lato il suo diagonale.

69' CAMBIO nel Picerno, entra Sambou per Langone.

68' Fatica molto Roberti a reggere da solo l'attacco, perdenndo spesso palla in modo goffo.

Ci arrivano intanto aggiornamenti su cosa è esattamente successo durante l'intervallo: pare che un addetto alla sicurezza locale, armato di tirapugni, abbia aggredito alle spalle Favetta, Manzo e Croce, i quali adesso si trovano in ospedale per accertamenti. In tutto questo, Croce, reo di essersi difeso, è stato espulso, motivo per il quale il Taranto è in inferiorità numerica. Intanto, l'aggressore è stato tratto in arresto dai carabinieri e, sebbene restio all'inizio, quando il Taranto ha deciso di proseguire la partita rientrando in campo, pare che il magistrato incaricato abbia chiesto di sospendere la partita, salvo poi acconsentirne il proseguio dopo un'abbondante mezz'ora. Non sono ancora note le posizioni delle società e dei singoli tesserati coinvolti riguardo all'accaduto.

62' Doppio corner per il Taranto, dal secondo corner Di Bari manda alto di testa.

60' Il Taranto ci prova in due occasioni, prima con Massimo e poi con Marsili. Nonostante l'inferiorità, è la squadra ospite a fare la partitas, con la capolista chiusa nella proproia metà campo, quando non nell'area di rigore.

54' Palla gol clamorosa per il Picerno, Vanacore scambia con Santaniello e raccoglie davanti ad Antonino, ma spara altissimo.

51' Dal corner palla sul primo palo, respinge la difesa e l'azione si perde in un nulla di fatto.

50' Oggiano avanza, Vanacore lo ferma con un fallo dal limite. Ammonito. Oggiano prova il tiro dalla punizione, Coletta respinge in volo con una gran parata e mette in corner.

48' Il Taranto guadagna un calcio d'angolo, dalla battuta Roberti prova la conclusione ma para Coletta.

45' Partito il secondo tempo. CAMBIO NEL TARANTO: Escono Croce e Favetta per Massimo e Roberti. Sembra sia stato espulso Manzo, le informazioni sono molto confuse. Il Taranto è in dieci uomini.

La partita riprende con mezz'ora di ritardo dopo il rischio di sospensione durante l'intervallo

40'+3' FINE PRIMO TEMPO

40'+3' Risponde Esposito ad Oggiano, ma anche qui Antonino para.

40'+2' Ancora Oggiano, sicuramente il più pericoloso tra i suoi, prova una conclusione da venti metri, Coletta para a terra in due tempi.

40' Altra palla gol clamorosa per Favetta che da pochi passi spara alto sulla traversa.

34' Espulso Triuzzi dalla panchina del Taranto per proteste, su segalazione dell'assistente.

33' Oggiano viene tirato giù in area da fontana platealmente, l'arbitro non assegna il rigore. Azione dubbia.

30' Oggiano scocca un tiro dalla distanza, respinge Coletta, Salatino recupera ma non gestisce bene, la difesa spazza in corner, il primo della partita. Nulla di fatto dal corner.

26' Manzo recupera un ottimo pallone, serve Croce dal limite che indietreggia un po' e prova il tiro rasotella, anche qui facile preda del portiere di casa.

22' Conclusione di Oggiano dalla lunga distanza, facilmente parata da Coletta.

16' PALO del Picerno, Esposito E. viene pescato davanti la difesa in posizione regolare e batte Antonino, ma è il palo a dire di no. Sulla ribattuta sbroglia la matassa la difesa rossoblu.

14' Favetta, servito da Oggiano, prova la conclusione ravvicinata ma manca l'impatto, favorendo il portiere del Picerno. Taranto ad un soffio dal vantaggio.

12' Pericolosa ripartenza del Picerno, Antonino salva tutto uscendo su Esposito E..

5' primo ammonito della partita, Lanzolla, per intervento su Emmanuele Esposito.

4' Marsili prova da calcio di punizione, 30 metri, ma la palla va alta.

3’ Prima azione dei padroni di casa con Esposito che arriva al tiro, di poco al lato rispetto alla porta.

1’ Partiti.

PICERNO-TARANTO 0-0

PICERNO 352: Coletta; Caiazza (dall'84' Fiumara), Fontana, Impagliazzo (dal 79' Ligorio); D’Alessandro, Langone (dal 69' Sambou), Pitarresi, Kosovan (dall'88' Corso), Vanacore; Emmanuele Esposito (dall'85' Tedesco), Santaniello. Panchina: Fusco, Cesarano, Conte, Camara. All. Giacomarro.

TARANTO 442: Antonino; Pelliccia, Lanzolla, Di Bari, Ferrara; Oggiano, Marsili, Manzo (dal 45' Massimo), Salatino; Favetta (dal 45' Roberti), Croce (Esp. 45'). Panchina: Martinese, Carullo, Guadagno, Di Senso, Bonavolontà, Bova, D’Agostino. All. Panarelli.

ARBITRO: Michele Delrio di Reggio Emilia. ASSISTENTI: Ivano Agostino di Sesto San Giovanni e Stefano Galimberti di Seregno.

AMMONITI: Lanzolla, Croce, Pelliccia (T); Vanacore, Esposito, Kosovan (P).

ESPULSI: Triuzzi (allenatore in seconda del Taranto) per proteste; Croce (T) nell’intervallo per aver reagito sferrando un pugno a uno steward che aveva precedentemente aggredito Ciro Favetta.

Basket: Cus Jonico, Bitetti ‘Prossima stagione da protagonisti’
Serie B: Gli arbitri designati per la 34a Giornata