Serie D

Serie D: Ripescaggi, la Pro Sesto non presenterà domanda

‘Esaminati i costi - si legge in una nota del club lombardo - si tratta di un investimento di proporzioni impegnative’

Comunicato stampa
28.06.2019 19:45

In questi ultimi mesi la proprietà della Pro Sesto e lo staff dirigenziale hanno portato avanti una profonda analisi delle procedure burocratiche per poter presentare la domanda di ripescaggio al prossimo campionato di Serie C. Inoltre sono stati dettagliatamente esaminati i costi per la presentazione della domanda e per il sostenimento futuro di un investimento di proporzioni così impegnative. A seguito di tale analisi, la Pro Sesto comunica ufficialmente che non presenterà richiesta di ripescaggio per la partecipazione al campionato di Serie C stagione 2019/2020. La proprietà desidera continuare il progetto di investimenti che porterà ad un ulteriore consolidamento economico ed organizzativo che deve essere la base di quel sano movimento sportivo già avviato negli ultimi anni con grandi sforzi e che ha creato basi solide per il futuro. La Società rinnova con forza l’impegno per far sì che la Pro Sesto torni a giocare il più presto possibile nelle categorie che le competono: il direttivo è già al lavoro per allestire una squadra in grado di lottare per la vittoria del prossimo campionato di Serie D.

Foggia Calcio: Autoriciclaggio, in nove finiscono sotto inchiesta
Gravina e Ghirelli: ‘Il Taranto non può essere ripescato’