TARANTO

Leo Guaita a Blunote: 'Taranto? Non devo dire io che piazza è'

L'argentino confessa: 'A Potenza lascio amici veri ma non c'erano più i presupposti...'

Alessio Petralla
30.06.2019 00:29

E' uno dei pezzi pregiati di questo turbolento inizio di calciomercato il jolly argentino, ormai ex Potenza, Leo Guaita. Oltre al Taranto. sulle orme dell'atleta ci sono diversi club di D e C, come lo stesso Guaita, dopo un lungo silenzio, conferma a Blunote partendo dal suo passato: "La decisione di lasciare Potenza è stata molto, ma molto difficile visto che nella città lucana ho trascorso tre anni meravigliosi: lascio tanti amici veri, purtroppo non c'erano le condizioni per continuare".

MERCATO: "Mi hanno chiamato sia squadre di C che di D. Sicuramente cerco un progetto ambizioso per poter fare qualcosa d'importante. Mi piacciono le sfide e vivo di queste...".

TARANTO: "Non c'è bisogno che dica io che tipo di piazza è quella ionica. Non penso che ci sia qualcuno a cui non piacerebbe giocarci. Qualche anno fa è stata tra le tifoserie più numerose e calde di tutta Italia. Queste cose parlano da sole”.

Si ringraziano:

Mondiali Donne: L’Olanda spezza il sogno dell’Italia
Serie D: Sorpresa Fano, pronta domanda per riammissione in C