Eccellenza

Brindisi: Funaro, 'A Vieste potevamo pareggiare prima'

Alessio Petralla
08.10.2018 13:13

Un pareggio arrivato su un campo difficile, quello di Vieste, per il Brindisi come spiega, a Blunote, l’allenatore in seconda Gian Marco Funaro: “Innanzitutto ci tengo a complimentarmi con l’avversario: ho visto una squadra ben messa in campo con degli interpreti discreti. Per quanto ci riguarda, abbiamo vissuto una settimana turbolenta in cui ho cercato di dare serenità alla squadra in modo da ripagare il lavoro svolto da Rufini: se siamo qui è merito suo. Avevamo preparato ottimamente il match con il Vieste in cui ho fatto esordire Salamina che a tratti ha sofferto l’avversario Raiola. Purtroppo abbiamo subito un gol a freddo e la reazione è tardata ad arrivare: con le qualità che abbiamo il Brindisi deve fare la gara. Poi, siamo riusciti a costruire varie occasioni tra cui la traversa di Salamina e il cucchiaio di Quarta. Potevamo pareggiarla prima. Ringrazio i ragazzi per avermi permesso di lavorare bene”.

LA TIFOSERIA: “Accettiamo le critiche visto che la città, da noi, si aspetta di più. Lavoreremo sodo tutta la settimana per cercare altri palcoscenici”.

RUFINI: “Mi ha trattato benissimo e spero di averlo ripagato con la giusta professionalità. Non è facile accettare un tecnico che non fa parte del proprio staff”.

LA CLASSIFICA: “Abbiamo conquistato tre vittorie, un pareggio e una sconfitta: anche le altre concorrenti al primato stanno faticando. L’Eccellenza è un campionato difficile e c’è da lottare fino alla fine. E’ importante la reazione perché stravincere una gara e poi fare male subito dopo serve a poco”.

Si ringrazia:

Figc: Gabriele Gravina candidato unico alla presidenza
Avetrana: Branà, 'Lavorerò sull'aspetto mentale e offensivo'