Cultura, musica e spettacolo

La Blues Indelebile Band chiude la rassegna Scariche Sonore

Giovedì a Crispiano l'ultimo appuntamento della programmazione musicale di Symposium Arte. Il concerto del gruppo tarantino è gratuito e comincerà alle 22

Comunicato stampa
02.09.2019 22:09

Questa settimana va in scena a Crispiano il quindicesimo e ultimo live della rassegna musicale estiva Scariche Sonore, organizzata dall'associazione Symposium Arte e giunta alla sesta edizione. Giovedì suonerà in piazza San Francesco la Blues Indelebile Band, un progetto che ripercorre la storia del blues attraverso i suoi brani classici (e non solo), senza però riprodurli in maniera fedele bensì riarrangiandoli in chiave moderna con un sound che richiama la ambient music. Il concerto è gratuito e comincerà alle 22. Per prenotare i posti a sedere basta telefonare allo 099.4005927. Il progetto Blues Indelebile Band nasce in provincia di Taranto da un'idea di Domenico Carlucci, chitarrista e arrangiatore. L’idea di formare una blues band risale a più di dieci anni fa e, nel corso degli anni, si è concretizzata passando per varie formazioni, fino ad arrivare in pianta stabile alla Blues Indelebile Band. Questa la line up: Federica Quaranta (voce), Domenico Carlucci (chitarra), Lino Barbaro (basso), Michele Marzulli (batteria), Domenico D’Eredità (tastiere). Tante le partecipazioni del gruppo a contest musicali e svariate le collaborazioni intraprese. La B.I.B. ha avuto l’onore di condividere il palco con Vince Pastano (chitarrista di Vasco Rossi e Luca Carboni), Antonello D’Urso (chitarrista di Branduardi, Carboni, Battiato, Alice, ecc.) e Alessandro Napolitano. Quest'anno è uscito il loro primo disco, “B.I.B. live in studio”: dieci brani storici del blues rivisitati in chiave moderna, da B.B. King a Eric Clapton, da Muddy Waters a Jimi Hendrix, eseguiti interamente dal vivo e registrati in presa diretta in studio. Il disco è accompagnato dai videoclip di due brani visionabili su tutte le piattaforme digitali. Attualmente la band sta lavorando sul suo primo disco di inediti, di chiaro stampo blues.

A Policoro Tony Hadley e l’Orchestra della Magna Grecia
Serie D/H: Mercato, un difensore under approda al Casarano