TARANTO

Team Altamura: Dibenedetto, 'Taranto provaci fino alla fine'

Il tecnico biancorosso a Blunote: 'Gli ionici avranno voglia di riscatto'

Alessio Petralla
16.03.2019 13:28

Leo Dibenedetto, tecnico del Team Altamura, analizza così la sfida di Taranto: “Una sosta è sempre utile per lavorare con più tempo. Però, c’è da dire che venivamo da una vittoria e probabilmente sarebbe stato meglio rigiocare subito visto l’entusiasmo creatosi. Per la sfida dello “Iacovone” non ho squalificati, da verificare solo le condizioni di Montemurro. Il Taranto? Parliamo di una corazzata che poteva avere soltanto un obiettivo. Ha le carte in regola per provarci fino alla fine”.

LE INSIDIE: “Gli ionici dispongono di tanti calciatori di qualità che possono fare la differenza. Sia i titolari che le riserve sono forti. Inoltre, Panarelli è bravo a farli ruotare. Si tratta di atleti di categoria superiore che dovremo affrontare con rispetto e determinazione. Se non ci sono questi ingredienti per noi diventerà tutto più difficile”.

LA GARA: “Tatticamente ogni partita ha una storia a sè, cercheremo di far punti difendendoci bene per poi ripartire”.

L’AMBIENTE: “Taranto ha vissuto di calcio. Le numerose vittorie degli ultimi mesi avevano ricreato entusiasmo e lo “Iacovone” era tornato a faesinsentire. Dopo l’imprevisto di Gravina non mi aspetto un Taranto dimesso, anzi avrà voglia di riscattarsi”.

IL CAMPIONATO: “Il girone H è il più impegnativo della Serie D, diventa sempre più difficile primeggiare. Fasano, Andria e Taranto sono solo di passaggio. Il Cerignola era partito per vincere, l’Altamura si auspicava qualcosa di meglio. Ora è avvantaggiato il Picerno che è una squadra solida e che vanta quattro punti in più della seconda. I lucani hanno qualcosa in più e lo hanno dimostrato”.

Si ringraziano:

Basket C/Gold: Ultima fatica ‘regolare’ per il Cus Jonico Taranto
Real Sava: Sconfitta nel recupero e ora tre squadre in vetta