Eccellenza

Eccellenza: Punto, Vitti "Avetrana bella sorpresa"

Cosimo Vestita
18.04.2017 19:04

Il Cerignola vince lo scontro diretto interno contro il Bitonto con un sonoro 6-1, viene promosso nella  massima serie dilettantistica  Italiana  con una giornata di anticipo. Discorso ancora aperto  per la griglia playoff,  dove il Barletta deve vincere a tutti costi  con l'Hellas Taranto, se  vuole mantenere la quinta posizione, utile a disputare gli spareggi, posizione che potrebbe essere insidiata dal Vieste, a soli due punti di distanza, impegnato nella difficile trasferta di Trani. Per la griglia playout, Gallipolli e Trani sono in lizza per un piazzamento migliore in classifica  utile a  giocare la prima partita in casa. Il Gallipoli gioca in casa con l' U.D. Bisceglie, mentre il Trani ospita il Vieste. Duro il verdetto per l' Hellas Taranto che retrocede nel campionato di Promozione. e' L'allenatore Domenico Vitti, che, a Blunote, commenta cosi il campionato di Eccellenza quasi concluso: "Ha vinto la squadra con il migliore attacco, a prescindere dal blasone. Il Cerignola ha saputo intepretare bene la giusta causa di un campionato difficile come quello di Eccellenza. Il Bitonto ha tenuto testa fino alla fine ma ha mollato proprio nello scontro diretto; la superiorità dei foggiani nei confronti dei baresi è stata schiacciante".                                                                              

Squadre deludenti: "Le squadre che hanno deluso in questo campionato sono le squadre  storiche: Barletta e Gallipoli, le quali alla vigilia del campionato avevano ben altre aspettative. Poi aggiungo la mia ex squadra Hellas Taranto che ho lasciato dopo un mese di preparazione per divergenze di opinioni".                                                                                                                           

Squadre rivelazione: "Come squadre rivelazione mi sento di dire: Avetrana che ha compiuto un' impresa non indifferente, a dicembre tutti la davano per sfacciata, la società ha saputo dare la sterzata giusta  sostituendo Claudio Pellegrino con Gerardo Viscido che ha saputo cambiare  volto alla squadra strada facendo, nel girone di ritorno ha macinato punti su punti salvandosi con una giornata d'anticipo. L' altra squadra rivelazione inutile dirlo è stata il Cerignola, conti alla mano  ha totalizzati 70 punti, e messo a segno 74  reti. Poi aggiungo  il Trani di Giacomo Pettinicchio, anche lui chiamato in corso d'opera: meriterebbe la salvezza, soprattutto per il lavoro svolto finora. Poi l'Altamura che ha subito meno reti di tutti".   

La domanda sorge spontanea: "Come mai, un giocatore forte e giovane come Giuseppe Di Serio dell' Hellas  Taranto, classe 2001, che in questa stagione ha disputato 16 partite, non abbia trovato spazio in primis nella rapperesentativa Juniores  ed in secundis nella rappresentativa  Allievi? A buon intenditor poche parole".                                                                                                                                        

ll mio futuro:"Sto valutando diverse proposte, ma ancora nulla di concreto. Vorrei una programmazione  seria e magari lavorare con i giovani che sono il futuro del calcio".

Commenti

Lega Pro - Girone C: 36a Giornata, Foggia in B dopo 19 anni
Lega Pro/C: Cambia l'orario di un match della 36a Giornata