Giovanili

Giovani Cryos: Un fine settimana all’insegna del grande calcio

Il presidente Lafratta: ‘Orgoglioso della nostra crescita, a Bologna si respira professionismo’

Comunicato stampa
28.02.2019 02:17

Un fine settimana all’insegna del grande calcio. Questo è quello che hanno vissuto i ragazzi dell’Asd Giovani Cryos che sabato hanno avuto l’onore di scendere in campo nel centro sportivo “Niccolò Galli” di Casteldebole e poi domenica hanno assistito al sfida di campionato tra il Bologna di Siniša Mihajlović e la Juventus di Cristiano Ronaldo. 
Entusiasta il presidente Lafratta che ha tracciato un bilancio a margine dell’iniziativa : “È stata un’esperienza fantastica ed allo stesso tempo emozionante. Sin dagli istanti immediatamente successivi alla partenza si notava negli occhi dei nostri ragazzi una luce particolare. Eravamo certi che tutto sarebbe stato speciale, ma l’aver condiviso questi due giorni anche con i genitori dei nostri piccoli atleti ha reso tutto ancora più unico. Sono orgoglioso di aver rappresentato la nostra società in un palcoscenico così prestigioso e sono altrettanto entusiasta di come tutti i presenti abbiano tenuto alto il nome della Cryos. Noi siamo una famiglia, e questo era esattamente lo spirito che si respirava.
Queste occasioni sono fondamentali per rafforzare ulteriormente il legame tra noi ed il Bologna – ha sottolineato il numero uno di Casa Cryos -, ci permettono di valutare assieme il livello di crescita calcistica dei ragazzi, la bontà delle metodologie di allenamento che utilizziamo ma soprattutto si rivelano utili nell’ottica della crescita caratteriale di quello che viene definito “calciatore pensante”. Da noi i ragazzi non sono numeri, li alleniamo sin da piccolissimi ad essere autonomi nelle scelte, sia dentro che fuori dal campo, e per sviluppare questo tipo di discorso è assolutamente necessario uno staff iper qualificato. Abbiamo avuto l’onore di essere protagonisti di una giornata di sport nel Centro Sportivo “Niccolò Galli” di Casteldebole dove i ragazzi delle categorie 2008 – 2009 e 2010 – 2011, hanno potuto toccare con mano, senza l’ausilio dei genitori, un’ eccellenza del panorama calcistico italiano. È stato bellissimo vedere i bambini confrontarsi con i pari età del Bologna, il tutto in un clima di festa e di massimo rispetto, all’insegna di quelli che dovrebbero essere i valori dello sport. 
È stato interessante poi, nel resto della giornata coinvolgere anche i genitori che hanno avuto la possibilità di visitare il centro sportivo rossoblu, restando strabiliati davanti ad una struttura tra le più importanti in Italia.
La ciliegina sulla torta? Beh facile indovinare, senza dubbio l’aver potuto assistere dal vivo al match tra Bologna e Juventus. I nostri erano equamente divisi tra chi sosteneva i bianconeri e chi invece parteggiava per il Bologna, ma al di là del risultato e degli schieramenti, non esiste cosa più bella per ragazzini che vivono di calcio, che poter sentire addosso il fascino della Serie A. Potranno raccontare di essere stati a stretto contatto con il calcio che conta, di aver visto da vicino Cristiano Ronaldo e Dybala ma anche di essere stati in uno stadio ricco di storia come il “Dall’Ara”. Uno spettacolo vero e proprio, tutto è filato alla perfezione e mi sembra doveroso ringraziare in tal senso il Bologna Football Club 1909 per l’ospitalità, i nostri atleti ed anche i loro genitori.
La nostra partnership non si limita a questo viaggio – conclude Lafratta -, stiamo ultimando i dettagli di una nuova visita di una delegazione di tecnici del Bologna, che oltre a visionare i ragazzi sul campo si interfaccerà con i nostri allenatori per fare un po’ il quadro della situazione, mentre a maggio torneremo in Emilia Romagna, a Ravenna per partecipare ad un torneo al quale prenderanno parte sia le società Centro Tecnico Bologna Football Club che quelle affiliate al club felsineo”.

Futsal A2/F: Asd Conversano, Bonasia ‘Si poteva fare di più’
Boxe: Parte la stagione agonistica della Quero-Chiloiro