TARANTO

Nardò: Keyremanteng, 'Battere il Taranto porterebbe entusiasmo'

Alessio Petralla
23.08.2018 12:53

E' tornato dopo una stagione lontano da Nardò, l'attaccante Giovanni Keyremanteng che, a Blunote, presenta la sfida di coppa Italia, di domenica, con il Taranto: "Sono tornato a Nardò perchè sapevo di ritrovare parecchi ex compagni come Bertacchi, Prinari e Benvenga che sono delle ottime persone e bravi calciatori. Inoltre, mi ha incentivato il tecnico Taurino. L'inserimento è stato facile".

LA PREPARAZIONE: "E' come sempre molto dura e con il nuovo preparatore si sta dimostrando ancora di più. I risultati arriveranno. Stiamo bene e ci siamo impegnati molto in amichevole".

IL TARANTO: "Conosco Ancora che ha giocato anche qui. Si tratta di una signora squadra che ha un budget utile per puntare a vincere. Non per questo, però, dobbiamo intimorirci perchè negli ultimi anni il Nardò ha sempre messo in difficoltà le grandi. Sulla carta gli ionici sono favoriti...".

COPPA ITALIA: "Vincere aiuta a vincere. Anche se si tratta solo di una gara di coppa battere il Taranto può dare entusiasmo sia all'interno dello spogliatoio che alla tifoseria. Non vogliamo fare brutta figura".

LA GARA: "Già giocare di sera è un dato vantaggioso: con il caldo del pomeriggio, magari, dopo 20' eravamo già sdraiati per terra. Sarà una partita differente dal campionato. Qualcuno di noi è ancora un po' indietro di condizione ma ciò non condizionerà l'agonismo e l'arrivare prima sul pallone".

IL CAMPIONATO: "Sicuramente, tra le favorite ci sarà il Taranto: non so poi Bari e Avellino cosa faranno. Occhio a Gravina e Cerignola che hanno allestito delle signore squadra. Nel calcio, però, non sempre vince la più blasonata".

FOTO NESTOLA

Rotonda: Pugliese, 'Con il Francavilla è il test ideale...'
Serie B: Foggia, Pietro Iemmello ‘Contentissimo di essere tornato’