ALTRI SPORT

Nuoto acque libere: Presentata la Taranto Swimming Race 2019

Comunicato stampa
27.06.2019 22:36

Sarà un evento indimenticabile. Una gara sportiva unica disputata in uno scenario incantevole, transitando sotto un monumento-simbolo come il Ponte Girevole. Per la prima volta arriva sulle sponde dello Jonio la “Taranto Swimming Race”: si tratta di una gara di nuoto in acque libere tra i Due mari della città, inserita nel programma nazionale Federale e nel Circuito Interregionale “Open Water Challenge FIN Puglia”. La competizione si svolgerà nella giornata di sabato 7 settembre 2019. L’evento è patrocinato da Regione Puglia, Provincia di Taranto, Comune di Taranto e Marina Militare, con il supporto istituzionale di Federazione Italiana Nuoto, Fin Salvamento, Coni Taranto, Lega Navale sez. Taranto e Piscina Meridiana. La gara rientra nelle attività collaterali del trofeo del Mare, la manifestazione sportiva promossa e organizzata dal Comando Marittimo Sud della Marina Militare di Taranto. Saranno tre le gare di nuoto in acque libere che si disputeranno nel corso della giornata: Fondo 5 Km, Mezzo Fondo Sprint 1,8 Km, Gran Prix della Città dei Due mari. La Fondo 5 km partirà dal rettilineo del Canale Navigabile passando sotto il Ponte Girevole verso il Mar Grande per raggiungere le acque antistanti piazza Ebalia: l’arrivo è fissato presso la Lega Navale Italiana. La Mezzo Fondo Sprint 1,8 Km partirà dal rettilineo del Canale Navigabile passando sotto il Ponte Girevole verso il Mar Grande: l’arrivo è fissato presso la Lega Navale Italiana. Il Gran Prix della Città dei Due mari è, invece, una gara di fondo sulla distanza del miglio marino riservata soprattutto a nuotatori del territorio. Chiunque potrà iscriversi e partecipare potendo vivere in prima persona, per la prima volta, l’emozione di nuotare tra i Due mari di Taranto, sotto il Ponte Girevole, costeggiando il Castello Aragonese. La competizione partirà dal rettilineo del Canale Navigabile passando sotto il Ponte Girevole verso il Mar Grande: l’arrivo è fissato presso la Lega Navale Italiana. Prevista alle gare principali la partecipazione di atleti internazionali e nazionali. La Rotonda del Lungomare e la Lega Navale costituiranno la sede del Villaggio Atleti: l’area prospiciente la rampa Leonardo Da Vinci sarà destinata alla partenza di tutte le gare. Prevista anche una serie di attività collaterali: visite guidate in Città Vecchia, Museo MArTa e Castello Aragonese. La “Taranto Swimming Race” è promossa dalla Mediterraneo Sport Ssd; il Comitato organizzatore è composto da Massimo Donadei, Roberto Bechis, Eliana Boccuni, Felice Bonfrate, Francesca Gatto, Romolo Mancinelli, Antonio Oliva, Daniela Pugliese, Francesca Ragazzo, Leo Spalluto. Si sono già affiancati alla manifestazione in qualità di sponsor la BCC di San Marzano di San Giuseppe, Cantine Due Palme, Tema Safety e Caffè Ninfole.

LA CONFERENZA STAMPA

Nel corso della mattinata di oggi si è svolta, nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città, la conferenza stampa di presentazione della Taranto Swimming Race. Hanno partecipato Rinaldo Melucci, sindaco di Taranto; Fabiano Marti, assessore alla Cultura e Sport del Comune di Taranto; Ruggiero Messina, responsabile settore Acque Libere Federazione Italiana Nuoto; Massimo Donadei, Comitato organizzatore Swimming Race; CV Fabio Farina, Capo Stato Maggiore Comando Marittimo Sud Marina Militare. Nel corso dell’incontro sono intervenuti anche Antonello Cassalia, amministratore della Mediterraneo e Michelangelo Giusti, delegato provinciale del Coni. Queste le loro dichiarazioni:

Rinaldo Melucci, sindaco di Taranto: “In questo momento in cui la gente è respinta e muore nel mare, Taranto fa accoglienza. Attraverso il mare si offrono segnali di sport e fratellanza, rafforzando le nostre radici indentitarie. Lavoriamo a grandi progetti per la città e la “Taranto Swimming Race” è uno di questi”.

Fabiano Marti, assessore alla Cultura e Sport del Comune di Taranto: “Da queste idee con un forte impatto sul territorio possono nascere cose importanti. Il nostro percorso prevede dare forza alla città anche attraverso lo sport e il mare. Si tratta della prima edizione di un grande evento e lavoreremo anche in futuro per far sì che i progetti possano essere ripetibili negli anni. Ci saranno anche eventi collaterali per arricchire il palinsesto della giornata perché queste occasioni vanno sfruttate, arriveranno tantissime persone (circa 500 atleti si sono già mostrati interessati) e dobbiamo essere pronti ad accoglierle, farle innamorare della nostra città”.

Ruggiero Messina, responsabile settore Acque Libere Federazione Italiana Nuoto: “Grazie alla città di Taranto e al comitato organizzatore per essersi resi disponibili ad ospitare una tappa importante del circuito nazionale di nuoto in acque libere. Il mare non è un impianto sportivo, quindi ha una situazione più complessa da gestire, ma abbiamo grandi aspettative e siamo sicuri del successo dell’evento”.

Massimo Donadei, Comitato organizzatore Swimming Race: “Per 14 anni ci siamo occupati di acqua con la testa saldamente nella piscina ma ci siamo subito innamorati di questa idea. Cresce il nostro orgoglio di tarantini che si riappropriano della città. Abbiamo girato eventi similari in Italia ma Taranto è una delle poche realtà che può offrire una gara a mare nel centro della città e non sulla litoranea: uno scenario unico. Tra poco apriremo le iscrizioni”.

CV Fabio Farina, Capo Stato Maggiore Comando Marittimo Sud Marina Militare: “Abbiamo voluto ampliare le discipline sportive del Trofeo del mare. Vogliamo avvicinare i giovani, per questo al momento abbiamo già coinvolto 14 istituti scolastici, anche fuori Taranto. Ogni anno cerchiamo di aggiungere qualcosa di nuovo”.

Antonello Cassalia, amm. Mediterraneo: “Questa iniziativa avrà per la città anche un ritorno eccellente in termini di immagine, offrendo una visione diversa del territorio. Il mare resta un fondamentale elemento di sviluppo e molti componenti del settore industriale sono pronti a recitare la propria parte”.

Michelangelo Giusti, delegato provinciale Coni: “Finalmente si muove qualcosa per il mondo dello sport, grazie all’attenzione dell’Amministrazione comunale e all’impulso del Coni. Dopo qualche anno di stasi, anche le federazioni vivono una interessante fase di risveglio”.

E’ giunto anche il plauso di Emanuele di Palma, Direttore Generale BCC San Marzano, sponsor dell’iniziativa: “Siamo lieti di sostenere questa manifestazione in linea con la candidatura di Taranto ai Giochi del Mediterraneo 2025. Lo sport nelle sue diverse forme può rappresentare una leva importante da valorizzare per la tanto auspicata riconversione economica del nostro territorio, al fine di metterne in evidenza le peculiarità e le eccellenze”.

COORDINATE WEB E SOCIAL

Web: http://www.tarantoswimmingrace.it

Facebook: Taranto Swimming Race

Instagram: Taranto Sr

Twitter: TarantoSR

Hashtag: #tarantosr

Chiusura ex Ilva: Castellucci (Cisl), ‘Agire con responsabilità’
Taranto: Mercato, stretta finale per un centrocampista