TARANTO

Pronostici: Rufini, 'Panarelli sente la maglia rossoblù sulla pelle'

L'ex allenatore del Brindisi: 'Gli ionici hanno grandi attaccanti bravi a giocare in profondità'

Alessio Petralla
27.10.2018 11:13

A commentare il girone H della serie D e ad analizzarne la settima giornata, a Blunote, è l’ex tecnico del Brindisi Danilo Rufini: “Nel gruppo H le più attrezzate sono Taranto e Cerignola con un Picerno che potrebbe insediarsi: i lucani sono allenati da un grande tecnico qual è Giacomarro. I gialloblù foggiani in panchina vantano di un allenatore pragmatico e concreto, anche se non dal brillante gioco, che è Bitetto. A Taranto, invece, il mio amico Panarelli viene da una buona gavetta e sta facendo grandi cose: è un grande appassionato del suo lavoro oltre che un tarantino verace. Sente la maglia rossoblù sulla pelle. Inoltre, ho avuto modo di conoscere il Presidente Giove e posso confermare che è una persona ambiziosa che vuole vincere”.

IL TARANTO: “La compagine ionica dispone di calciatori importanti in ogni zona del campo. Forse in avanti, per avere più soluzioni tattiche, servirebbe un bomber di razza. Gli attaccanti rossoblù sono bravissimi ma la loro forza è la profondità. In mezzo al campo c’è tanta qualità e forse servirebbe, ancora, un tantino di qualità in più. Il ritorno di Pellegrino tra i pali ha permesso di fare un bel salto in avanti alla compagine del tecnico Panarelli: inoltre, conosco il suo papà, che ha giocato con me. E’ un gran bel portiere e sa parare i rigori. Se a dicembre la posizione in classifica resterà tale sono convinto che il Presidente Giove metterà a disposizione dello staff tecnico qualche altro tassello”.

ZONA SALVEZZA: “Il Nola dovrebbe ritoccare la rosa e vedere cosa succede con il nuovo allenatore. Il Gragnano si riprenderà perché ha un tecnico, Campana, che mi piace molto: lo stimo come uomo oltre che come allenatore. Conosce le squadre di questo girone, soprattutto quelle campane e riuscirà a tirar fuori dai guai la compagine gialloblù. L’Ercolanese, rispetto all’anno passato, ha cambiato obiettivo. Il Sorrento, visto a Fasano, non avrà difficoltà a salvarsi: si difende bene, è una squadra organizzata e riparte ottimamente. Oltre a tutto questo ha degli ottimi calciatori”.

I PRONOSTICI DI DANILO RUFINI

Serie D – Girone H – 7a Giornata – 25/10/18

AUDACE CERIGNOLA-NOLA: 1 – “I foggiani imporranno il loro gioco. I ragazzi bianconeri vorranno dimostrare il loro valore di fronte al nuovo allenatore”.

AZ PICERNO-NARDO’: 1X – “Si affrontano due bravi allenatori che giocheranno con il 3-5-2, e quindi a specchio. Giacomarro interpreta questo modulo in maniera maggiormente offensiva a differenza di Taurino che è più prudente. Mi aspetto una bella gara”.

BITONTO-FASANO: X – “Sono entrambe delle buonissime squadre”.

ERCOLANESE-SARNESE: 1X – “Hanno dei problemi e mi aspetto una sfida aperta a tutti e tre i risultati”.

FRANCAVILLA IN SINNI-GELBISON: X – “La compagine di Lazic disputa sempre campionati di media classifica. I campani sono allenati da De Felice, tecnico che conosco e che ritengo preparato e organizzato. Fa un 3-5-2 e ha delle frecce con cui poter far male in ripartenza”.

GRAGNANO-SAVOIA: X – “I padroni di casa sono inferiori agli ospiti, però, Campana conosce bene gli avversari e per il Savoia non sarà facile vincere li”.

POMIGLIANO-ALTAMURA: X – “I baresi sulla carta sono superiori ma vincere sul campo del Pomigliano non è semplice”.

SORRENTO-GRAVINA: X2 – “I gialloblù hanno una buona squadra; la compagine campana che metterà il match sull’agonismo e sulla determinazione giocando con un 3-5-2 coperto”.

TARANTO-FIDELIS ANDRIA: 1 – “Si affrontano due piazze importanti. Gara da vedere. Il Taranto è allenato da Panarelli che sta facendo bene mentre l’Andria da Potenza che non era partito bene ma che ora è in ripresa avendo conquistato quattro punti nelle ultime due sfide. Entrambe le formazioni proveranno a giocarsela”.

Si ringrazia:

Martina: Marasciulo, 'Bitetto? La loro classifica non conta'
Fidelis Andria: Potenza, 'A Taranto non giocheremo impauriti'