V. FRANCAVILLA

Casertana: Pochesci, ‘La Virtus ha vinto con le buone e le cattive’

Il tecnico dei falchetti è un fiume in piena e attacca anche i tifosi biancazzurri: ‘Sono stati poco eleganti’

12.05.2019 23:52

Al termine del match perso con la Virtus Francavilla, Sandro Pochesci e il solito fiume in piena. “La Casertana ha lottato e credo che dobbiamo essere giudicati per come giochiamo - scrive Sportcasertano.com -. La Virtus Francavilla è stata superiore ottenendo la qualificazione con le buone e con le cattive. Al 17′ Castaldo ha ricevuto una gomitata in faccia, che ho visto sia io che il quarto uomo, ma l’arbitro non è stato capace oppure non ha avuto il coraggio di fischiare come minimo la punizione né di estrarre almeno il cartellino giallo. Ma non finisce qui: al 70’, lo stesso quarto uomo ha visto perfettamente la manata del nostro capitano Rainone ad un avversario, quando la partita era già incanalata ma non ha detto nulla. Se è così, è inutile che mandano il quarto uomo alle gare. Castaldo ha ricevuto una gomitata allo zigomo, non serve che esca il sangue per prendere delle decisioni”.

L’INFORTUNIO “Rinunciare a Vacca è stato un brutto colpo - prosegue Pochesci - . Su un campo reso scivoloso dalla pioggia, Antonio ti permette di giocare, anche con una marcatura fissa. Stava facendo la sua partita, purtroppo si è fatto male ed ho inserito il 2001 Matese. A chi parla sempre dello squadrone della Casertana rispondo che non si possono regalare agli avversari pedine come Vacca, Zito e Floro Flores. Lo squadrone bisogna vederlo in campo e per tutte le partite, sin da quando son venuto, non ho mai potuto contare su tutti”.

ACCUSA In conclusione l’accusa del trainer per l’atteggiamento dei tifosi della Virtus Francavilla: “Non cresceremo mai se viene insultato l’allenatore della squadra avversaria. Le persone devono andare allo stadio per incitare e portare in alto la propria squadra. Per l’ennesima volta avete mancato al Sud quest’eleganza che ho riscontrato a Brindisi”.

Basket A/M: Trento espugna, Brindisi chiude al quinto posto
Virtus Francavilla: Magrì risponde a Pochesci, ‘Non sa perdere’