Giovanili

Giovanili: Aggressione all'arbitro, radiata una squadra di Bari

13.03.2019 19:05

Larbitro Tiziano Arbore - Foto La Repubblica

"Mi devo prendere dieci anni di squalifica, ma questo lo spezzo". Il 19enne arbitro Tiziano Albore, vittima di un aggressione sabato scorso al termine di una gara del campionato allievi provinciali di Bari, ha scritto sul suo referto ogni dettaglio del pomeriggio da brividi che ha vissuto al campo dell'ex Montagnola.

Quella frase pronunciata da un dirigente della Virtus Palese, insieme alla descrizione di ogni violenza , hanno portato il giudice sportivo a cancellare per un anno la squadra di Palese dai tornei giovanili. Per l'aggressione sono indagati anche 6 genitori e tre calciatori under 16.

La Virtus dovrà anche risarcire i danni materiali e fisici subiti dal giovane direttore di gara. Sono stati inoltre squalificati due calciatori della Virtus Palese ed il dirigente accompagnatore Francesco Scioscia. Un altro tesserato e' stato squalificato per un anno. (Fonte La Repubblica)

Martina: Vittoria a tavolino col Real Siti, San Marco torna a +1
Brindisi: Con la Fortis Altamura sarà ‘Giornata Pro Brindisi’