Calcio Varie

Russia 2018: Il Brasile vince il Girone E, passa anche la Svizzera

Alessio Petralla
27.06.2018 22:10

Si è chiuso il girone E del mondiale di Russia 2018 con le sfide in contemporanea tra Brasile e Serbia e Svizzera e Costa Rica.

BRASILE-SERBIA: Non succede tantissimo nella prima frazione di gioco tanto che la prima occasione degna di nota arriva al 24’ con Neymar che da posizione decentrata, all’interno dell’area di rigore calcia e si vede parare in corner, con una mano, il pallone da Stojkovic. Al 36’ il gol dei verdeoro: verticalizzazione stupenda di Coutinho e pallonetto di Paulinho che batte il portiere serbo. La prima frazione termina 1-0 per la squadra di Tite. Nel secondo tempo prova a reagire la Serbia che ha due occasioni di testa con Mitrovic: la prima viene ribattuta da un difensore brasiliano, la seconda è ben parata. Al 67’ è la Selecao a raddoppiare: corner di Neymar con Thiago Silva che svetta di testa è chiude il match. Tre minuti più tardi ci prova Filipe da fuori area: il suo tiro è parato in tuffo a terra da Stojkovic. Nel finale due occasioni per Neyamar: la prima all’86’ quando l’asso brasiliano ci prova con un pallonetto parato con una mano, la seconda nel recupero con Stojkovic che gli sbarra la porta. I sud americani finiscono il girone al primo posto.

SVIZZERA-COSTA RICA: Parte forte il Costa Rica che si rende pericoloso al 4’ con un bel colpo di testa di Borges parato miracolosamente da Sommer. Al 9’ ancora americani pericolosissimi con una conclusione a giro di Colindres che si stampa sulla traversa. La terza chance costaricana arriva al 19’ quando Sommer deve deviare in corner un’altra conclusione di Corindres che calcia rasoterra verso il secondo palo. Al 30’ si vede la Svizzera che passa in vantaggio: cross dalla destra di Liechsteiner che imbecca Embolo che di testa fornisce l’assist a Dzemaili che indisturbato, all’altezza del dischetto, può calciare in porta e fissare il punteggio sull’1-0. Il primo tempo termina con il vantaggio dei rossobianchi. Il Costa Rica torna in campo determinato e al 55’ pareggia con un bel colpo di testa, dagli sviluppi di un corner battuto da Campbell, di Waston. Al 79’, Svizzera pericolosissima con un colpo di testa che si stampa sull’incrocio dei pali. All’87’ la formazione di Petkovic torna in vantaggio: traversone basso di Zakaria, pallone che attraversa l’area di rigore con Drmic che incrocia rasoterra. Il finale è spezzettato visto che prima l’arbitro concede un penalty al Costa Rica ripensandoci e poi ne concede uno molto dubbio nel secondo dei quattro minuti di recupero per un fallo, all’ingresso dell’area di rigore di Zakaria su un attaccante costaricano. Dal dischetto arriva l’autorete del portiere Sommer che dopo la traversa colpisce il pallone con la schiena. Il match termina 2-2 con la Svizzera che passa da seconda.

LA CLASSIFICA:

Brasile 7

Svizzera 5

Serbia 3

Costa Rica 1

Gli ottavi di finale saranno tra Brasile e Messico e Svizzera e Svezia.

Serie D: Mercato, riconfermato Salvatore Roghi
Figc: Tribunale Federale penalizza quattro club di Serie D