FUTSAL

Futsal A2/F: Città di Taranto, Schiavoni ‘Ora bisogna lottare’

La rossoblu analizza il momento, ma è sicura: ‘Con Molfetta serviranno testa e grinta per far bene. Il gruppo c’è’

Comunicato stampa
29.11.2018 02:38

Desireè Schiavoni

La settimana del post Futsal Nuceria procede come da programma, con le sessioni di allenamento che hanno mostrato la grande voglia delle ragazze di coach Liotino di tornare a far punti in campionato. Si, perché la Corim Città di Taranto sta vivendo un momento difficile con le quattro sconfitte consecutive in A2, non sempre meritate sul campo: "Non stiamo vivendo il nostro miglior momento - commenta l'atleta Desireè Schiavoni - e le assenze dovute a infortuni ed espulsioni si fanno sentire. Ma dobbiamo stringere i denti e andare avanti fino alla fine: bisogna lottare. E' nei momenti così che dobbiamo dare il meglio e impegnarci tutte insieme nello spetto modo. Sono positiva, i risultati arriveranno". Sull'approdo al Taranto: "Sono arrivata con la voglia di imparare e crescere calcisticamente - continua Schiavoni - ed ho scoperto un mister che per noi si fa in quattro, dando il meglio sia sul campo che a livello personale: è una persona sempre presente, su cui puoi contare in ogni momento". Il pensiero torna alla gara di Nocera Inferiore: "La vittoria delle campane è meritata, ma la colpa è nostra perché forse abbiamo preso l'impegno non con la giusta attenzione e nel momento in cui dovevamo ribaltare il risultato, anziché cuore e grinta, abbiamo mollato".MSul Molfetta, prossimo avversario della Corim domenica prossima alle 16 al "Bellevue": "E' una delle migliori squadre nel nostro campionato, sicuramente portare i 3 punti a casa non sarà facile nèscontato, ma sono sicura che se entrando in campo con la testa e la grinta giusta potremo fare molto bene".

Teatro Orfeo: La musica di Tony Hadley fa emozionare Taranto
[Video] Fasano: Laterza, ‘Il Taranto è una grande squadra’