TARANTO

Punto D/H: Menolascina, 'Taranto devi ripartire da questo collettivo'

Alessio Petralla
08.05.2018 16:05

Vittoria meritata del Potenza e tanto dispiacere per la retrocessione del Manfredonia per l’ex calciatore del Brindisi Michele Menolascina che, a Blunote, traccia un punto su quello che è stato il campionato di serie D/H: “Beh, ritengo che il Potenza abbia vinto con merito visto che dall’inizio del campionato è stato li sopra avendo qualche piccola battuta d’arresto soltanto nel finale di stagione. E’ vero anche che aveva accumulato un buonissimo margine di vantaggio su Taranto e Cavese: il gap era eccessivo”.

ZONA BASSA: “Diciamo che la retrocessione dello Sporting Fulgor era scritta. Mi dispiace molto per il Manfredonia ma la situazione societaria ha peggiorato soltanto le cose. Per quanto riguarda i play out il San Severo ha qualcosa in più rispetto alle altre concorrenti. Resta, comunque, tutto aperto ed è difficile dire chi la spunterà. Sarà fondamentale la condizione psico-fisica”.

PLAY OFF: “Chi gioca in casa ha più possibilità di passare il turno. La Cavese ha disputato un ottimo campionato e ha un buonissimo organico. Affronterà un Cerignola che ha allontanato più di qualche calciatore ma che resta sempre una formazione da tenere in considerazione. Il Taranto, invece, andrà ad Altamura che è la rivelazione del campionato: merito va dato alla società e all’allenatore. Sulla carta gli ionici hanno qualcosa in più rispetto ai baresi: ovviamente, per passare il turno bisognerà giocare da Taranto. Servirà la gran prestazione”.

IL TARANTO: “L’attuale rosa è più all’altezza di una piazza a cui sta stretta la serie D. Quello H è un girone difficile in cui, anche qualche pareggio di troppo potrebbe rovinare tutto. Nei momenti difficili si deve vedere il reale valore di una squadra e di una società. Si va su campi difficili in cui gli arbitri, spesso, non hanno la massima serenità. Il Taranto, la prossima stagione, deve ripartire dal collettivo e non da qualche singolo visto che anche chi sta entrando a partita in corso sta dando il suo contributo”.

CLASSIFICA MARCATORI: “Volpicelli ha disputato un campionato stratosferico: sono contento per lui che, con 29 gol, si è messo in evidenza. Poi, c’è Franca che è un lusso per la categoria: il brasiliano i suoi venti gol li realizza in scioltezza. Favetta ha dimostrato di essere un calciatore validissimo mentre Siclari, con 15 gol, resta sempre una certezza”.

LE SORPRESE: “Beh, in positivo c’è l’Altamura: da parte dei biancorossi non mi aspettavo questo tipo di campionato. In negativo, invece, c’è il Manfredonia che ha sempre vissuto un ambiente sano: ci ho giocato e lo conosco bene. E’ retrocesso per via delle tante difficoltà. Mi auguro risolvano quanto prima”.

 Si ringrazia:

Commenti

Altamura: Il ds Martelli, 'Non faremo una partita difensiva...'
Punto C/C: L'ex Lecce Colonnello, 'I salentini hanno meritato la serie B'