TARANTO

Taranto: Cazzarò, 'Dovremo attaccare con intelligenza'

Il tecnico ionico: 'Vogliamo vincere questi play off'

Alessio Petralla
11.05.2018 13:05

Giocarsi la gara senza sbilanciarsi troppo: è questo il pensiero del tecnico Michele Cazzarò in vista della semifinale play off in casa dell’Altamura: “Ci prepariamo come tutte le altre partite: queste gare non c’entrano niente con le altre”.

L’ATTEGGIAMENTO: “Non dobbiamo attaccare a testa bassa, ma essere intelligenti quando offendiamo. Sappiamo che loro sono forti, ben organizzati e giocano al calcio. Dovremo affrontare il match a viso aperto, anche perché non credo che loro scenderanno in campo per il pareggio”.

UN RISULTATO SU TRE: “Siamo costretti a impostare la partita, ma dovremo stare attenti a non scoprirci troppo”.

120’: “Si potrebbero disputare anche i tempi supplementari, ma non abbiamo cambiato metodo di allenamento. La preparazione ormai è fatta, abbiamo cinque cambi da sfruttare”.

FORMAZIONE: “D’Agostino ha tirato la carretta per tanto tempo e una lieve flessione ci può stare. Favetta non è al top, ma in gare come queste conta la voglia che può portare a eccellenti prestazioni”.

UNICO OBIETTIVO: “Vincere questi play off è l’unico nostro obiettivo. Vogliamo dare il massimo com’è giusto che sia. Se gli spareggi esistono, per me a qualcosa servono”.

LA STORIA: “Ai playoff persi in passato non ci penso: ho in mente solo la gara di domenica anche perché, eventualmente, ce ne sarebbe un’altra da giocare”.

COSTACURTA: “Dopo le sue dichiarazioni sono arrivate le risposte di Gravina e di altri. E’ la solita roba all’italiana: poi ci si lamenta se non ci qualifichiamo per i Mondiali. Se i playoff non servono è inutile anche giocarli, ci facessero capire seriamente qual è la loro funzione…”.

MENTALITA’: “Non mi sono soffermato a fare lo psicologo, dobbiamo essere soltanto concentrati e il resto non deve interessarci”.

IL TARANTO: “A prescindere da come andrà a finire, non cambio la valutazione sui miei calciatori: hanno raccolto 42 punti in 18 partite, qualcosa di straordinario”.

L’ALTAMURA: “Per batterli servirà coraggio e personalità. Qualcosa cambierò, ma deciderò all'ultimo momento. Dovremo giocare con la testa giusta: questa squadra ha sempre lottato”.

Si ringrazia:

Commenti

Serie B: Bari deferito al TFN su segnalazione Covisoc
Squadre B: Papagni a De Laurentiis, 'Insigne cresciuto in C'