BASKET

Basket: Cus Jonico, Olive ‘Monopoli favorito? Può succedere di tutto’

Il coach di Taranto non bada ai pronostici: ‘Ai playoff si azzera tutto, vince chi arriva meglio e difende con intensità’

Comunicato stampa
06.04.2019 11:42

Coach Davide Olive presenta così la sfida playoff di Monopoli, tra ottimismo e realismo con quella carica che in questi giorni ha trasmesso a Baraschi e compagni.

- Cus Jonico ai quarti di finale playoff, se lo aspettava quando è arrivato a Taranto meno di due mesi fa? 

“Mi piacciono le sfide e quando ho accettato sapevo che il primo obiettivo doveva essere evitare i playout e ci siamo riusciti. In questo ultimo mese la squadra è cresciuta, adesso giochiamo ogni partita con la voglia di misurarci con noi stessi e con gli avversari”.

- Senza svelare troppo ai prossimi avversari, quali sono state le mosse vincenti della vittoria sulla Soavegel

”Con il Francavilla abbiamo giocato una buona pallacanestro segnando 95 punti di media: siamo stati veloci alternando tanto le difese. Credo siano stati questi gli ingredienti utili per la vittoria”.

- Monopoli è arrivata seconda in classifica, il Cus decimo, cosa dovranno fare i ragazzi per provare a sovvertire i pronostici? 

“Il Monopoli ha disputato un grande campionato chiudendo con 34 punti rispetto ai 16 del Cus. Ottimo roster, allestito bene e completo in ogni reparto che ha in Paparella e Torresi le punte di diamante. Ma nei play off si azzera tutto e vince chi arriva meglio e difende soprattutto con maggiore intensità”.

- Coach crede che trovare una squadra che non gioca una partita ufficiale da circa 20 giorni potrebbe essere un piccolo vantaggio? 

“Non credo sia un vantaggio. Loro hanno avuto questo periodo per prepararsi al meglio e recuperare la migliore condizione psicofisica. Quando si alzerà la palla a due tutto ciò che è accaduto prima non conterà: vincerà chi avrà più voglia e determinazione”.

- Di contro, c’è il rischio che il troppo entusiasmo dopo la vittoria con Francavilla sia controproducente? 

“No, dopo gara 2 ho dato 2 giorni di vacanza alla squadra e poi doppia seduta quasi ogni giorno. I ragazzi non si sono montati la testa, pensano a lavorare e preparare la prossima sfida con una squadra candidata al salto di categoria”.

Basket C/Gold: Playoff, scattano i quarti per il Cus Jonico Taranto
Catanzaro: Figliomeni, 'Virtus? Bisognerà fare molta attenzione'