Cultura, musica e spettacolo

Teatro: Poltronissima 2019, ‘U mbrugghione’ in prima assoluta

Comunicato stampa
05.03.2019 12:55

Il cast al completo de U mbrugghione

Una “prima” assoluta. Per ridere e riflettere su un argomento di grande attualità. Torna il grande appuntamento con gli spettacoli di “Poltronissima 2019 – Per un sabato tutto da vivere”, Rassegna di Teatro e Musica organizzata dall’Associazione Artistico Culturale “Compagnia Teatrale Lino Conte”. Stavolta il cartellone organizzato dai direttori artistici Lino Conte e Aldo Salamino, propone gli attori “di casa”: sabato 9 marzo arriva il momento di “U’ mbrugghione”, commedia comica in due atti di Oreste De Santis con l’adattamento e la regia di Lino Conte. E in scena ci saranno proprio gli amati protagonisti della Compagnia teatrale “Lino Conte” con un testo in due atti scritto e diretto da Antonio Solito. L’ingresso in sala, come di consueto, è previsto a partire dalle 20.30, con sipario alle ore 21.

Il testo originario è in italiano-napoletano e viene definito dal suo stesso autore di genere “comico horror”.  Lino Conte, oltre a tradurlo in italo-dialettale tarantino ne ha curato l’adattamento alla realtà locale della città dei Due mari. Si tratta di una commedia comica e divertente con ruoli ben caratterizzati e ritmi serrati. 

La trama racconta le vicende di casa Gioioso, minacciata dall'arrivo improvviso di zio Pierino che,dopo 35 anni, torna dall'America senza apparente motivo. Zio Pierino ha fatto fortuna oltreoceano e Filippo (suo nipote) è il suo unico erede. Proprio per questo, in attesa di ereditare la grande ricchezza dello zio, Filippo cerca in tutti i modi di spillargli dei soldi, inventandosi un sacco di bugie e lo zio, che gli vuole bene, gli manda un bel po’ di dollari. Arriva il giorno in cui Filippo, per necessità, inventa una clamorosa bugia: scrive allo zio d’America e gli dice che deve candidarsi a Sindaco e di avere bisogno di tanto danaro. Lo zio miliardario lo accontenta. Filippo spende i soldi per fare ben altro non sapendo che lo zio Pierino, per fargli una sorpresa, decide di fare una puntatina a Taranto e… La notizia costringe Filippo a mettere in piedi un clamoroso imbroglio, una messa in scena con l'aiuto della moglie e del suo più caro amico, Michele. Insieme preparano un piano diabolico ma le sorprese non finiscono e una serie di colpi di scena sono in agguato, pronti a sorprendere tutti.

Questi i personaggi e relativi interpreti: l’imbroglione Filippo Gioioso è interpretato da Francesco Donvito; Sofia, la moglie è Marisa Lopalco; Giovanna la figlia è impersonata da Valeria Conte; Michele, l’amico di fiducia è il ruolo di Onofrio La Gioia; Carolina, madre di Filippo è Marina Circelli; la provocante e sexy Teresa ha le fattezze di Monica De Leo; lo zio d’America è Aldo Salamino. La regia è di Lino Conte, scenografia a cura di Skenè, foto di scena di Mimmo Pignatelli.

Anche stavolta le prevendite marciano verso un grande successo di pubblico. I biglietti sono in vendita al costo di 10 euro per la platea, 8 euro per la galleria laterale, 6 euro per la galleria centrale. Per informazioni e prevendite sono a disposizione i numeri telefonici 3427103959 e 3923096037.

Il programma di Poltronissima 2019 tornerà al “Tarentum” sabato 23 marzo: sarà di scena la Compagnia “Il laboratorio di Mimmo Fornaro” con la commedia “L’atelier dei sogni”.

Musica: Fabrizio Savino al Jazz Club ‘Quattroventi’
Taranto: Tributi locali, chiesto tavolo di confronto con il Comune