TARANTO

Taranto: Manzo, ‘Tre gare importanti, ma non decisive’

Il centrocampista sul Nardò: 'Buona squadra, guai a innervosirci'

Alessio Petralla
24.11.2018 12:11

Un trittico di partite importanti, ma non decisive per Stefano Manzo, centrocampista del Taranto: "Ci attende una settimana pesante con tre sfide ravvicinate: è un momento topico, ma non un crocevia. Quello di Nardò è un campo difficile in un ambiente ostico: troveremo una squadra ben allenata, ma alla nostra portata".

LE PRESTAZIONI: "Dispiace per i due pareggi con Altamura e Gelbison, continuando a esprimerci come domenica scorsa metteremo in difficoltà parecchie avversarie”.

LA GARA: "Vogliamo portare a casa i tre punti, ma sappiamo che sarà tosta: dovremo giocare in tranquillità, se riusciremo a non innervosirci avremo buone chance".

IL NARDÒ “Squadra che dispone di tre-quattro calciatori di categoria. Giocarci contro non è mai facile perché Taurino ha buoni concetti che mette in pratica in un 3-5-2 organizzato".

TRITTICO DI GARE: "Questo è un campionato duro, si deve sempre battagliare. Le gare sono tutte importanti e fare subito sei punti con Nardò e Fasano vorrebbe dire tornare secondi a meno tre dal Picerno per poi puntare tutto sullo scontro diretto. Rinadisco, le prossime tre partite sono importanti, ma non fondamentali".

GLI STOP: "Questi due pareggi ci hanno trasmesso più forza e consapevolezza. Domenica scorsa abbiamo giocato la migliore gara della stagione, ci è mancato soltanto il gol. La strada è quella giusta, dobbiamo solo continuare a percorrerla”.

MANZO: "Mi trovo in una fase in cui riesco a dare tutto me stesso. La posizione in campo? Ho giocato in un centrocampo a tre come mezzala o vertice basso, l’importante è giocare”.

Si ringrazia:

Avetrana: Branà, 'Cerchiamo il secondo successo stagionale'
Futsal A/F: Derby di Puglia e d’alta classifica per il Real Statte