Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Il punto: Danieli Vaz, 'Passariello, un maestro per me'

Martedì 22 Novembre 2016 21:03 in Eccellenza 525 Alessio Petralla

Un campionato particolare quello d’Eccellenza, secondo il forte centrocampista brasiliano, ex Hellas Taranto, Lucas Danieli Vaz che con le sue giocate sta dando una grossa mano al Trebisacce (compagine che milita nel campionato d’Eccellenza calabrese-lucana): “Quello d’Eccellenza è un campionato incerto e molto equilibrato – attacca a Blunote. In alta classifica ci sono squadre importanti e ben attrezzate come l’Altamura, il Barletta e il Cerignola. Poi c’è il Casarano che era partito con qualche problema. Il Bitonto, invece, parte sempre bene ma nella seconda parte della stagione cala: i calciatori forti li ha”.
 
L’HELLAS TARANTO: “Tifo e tiferò sempre per l’Hellas perché voglio molto bene alla gente che compone quella società e ai vecchi compagni. Quest’anno se vogliono salvarsi dovranno sacrificarsi di più: è un girone duro. La squadra è cambiata molto. Gli auguro il meglio”.
L’AVETRANA: “Conosco qualche calciatore per averci giocato assieme: ha la squadra per potersi salvare. Come per l’Hellas auguro anche a loro di ottenere la permanenza, in modo che la provincia di Taranto possa mantenere più squadre in Eccellenza”.
 
Si passa all’analisi del campionato di Promozione…: “In questo girone conta molto il tifo e quindi il fattore campo. Sono stato a Mesagne, quando i brindisini militavano in Eccellenza, e li ho lasciato molti amici. Tifo anche per loro perché mi hanno fatto sentire in famiglia. Altra squadra forte, e allenata da un tecnico, Giuseppe Passariello, che mi ha insegnato tanto sia a livello umano che tecnico è il Manduria. Ai biancoverdi auguro di ottenere la promozione”.
 
ZONA SALVEZZA: “In bassa classifica ci sono due formazioni importanti come Grottaglie e Castellaneta: la ricetta per salvarsi? Beh ho vissuto una situazione simile con l’Hellas Taranto e posso confermare che le qualità dei singoli contano relativamente: la cosa più importante è il gruppo, fattore che a Taranto esisteva. Se queste compagini riescono a mantenere la giusta serenità, anche, nei momenti più neri ce la faranno”.
 
 
Si chiude con l’avventura in quel di Trebisacce: “Mi sto trovando benissimo. La gente è eccezionale. Stiamo disputando un campionato sopra le righe: siamo quinti e non perdiamo da un po’. Sono riuscito, anche, a realizzare un gol. Sogno di chiudere alla grande questa stagione”.
 
Nella foto Aldo Forenza, Lucas Danieli Vaz esulta dopo un gol con la maglia del Trebisacce