Giovanili

Grottaglie: Giovanili, Mero ‘Una stagione da incorniciare...’

Il responsabile del settore giovanile traccia il bilancio: ‘Nettamente positivo, non posso che essere soddisfatto’

05.04.2018 00:04

Piero Mero, responsabile del settore giovanile del Grottaglie

Dopo anni di assenza dalla scena giovanile l’Ars et Labor Grottaglie, in questa stagione, è ritornata alla ribalta. La nuova società, dal momento dell’insediamento, ha puntato con decisione alla ricostruzione del settore giovanile, un elemento che conta parecchio nell’economia tecnica di una società ambiziosa. I molteplici raduni organizzati in estate per visionare i ragazzi hanno permesso allo staff tecnico del settore giovanile di selezionare calciatori di buone prospettive che hanno soddisfatto in pieno le aspettative societarie. La Juniores, impegnata nel campionato regionale, è arrivata quinta nel suo girone ma con un programma alle spalle di ringiovanimento, tanti gli esordi di elementi sotto età rispetto a quella di riferimento, con tanti complimenti anche da parte degli avversari per la tipologia di calcio espressa. Le squadre degli Allievi e dei Giovanissimi, nei campionati provinciali, hanno vinto i rispettivi gironi qualificandosi per i Play-Off di categoria. I numeri statistici delle due squadre sono davvero eloquenti ed evidenziano il lavoro certosino svolto dai rispettivi allenatori. Gli Allievi allenati da mister De Filippi sono arrivati primi nel girone dopo uno spareggio entusiasmante contro il San Marzano, risultando alla fine la squadra con il miglior attacco e la miglior difesa, esprimendo un calcio, in alcuni frangenti, molto brillante con un’organizzazione di gioco da categoria superiore e si contenderà il titolo assoluto di campione provinciale nella finale contro i Delfini Jonici di sabato 7 aprile sul neutro di Mottola. I Giovanissimi allenati da mister Carrieri, al pari dei precedenti, hanno vinto il proprio girone con una giornata di anticipo risultando anche loro miglior difesa e miglior attacco, squadra dal tasso tecnico elevato e con una buona organizzazione di gioco, si contenderanno il titolo con Castellaneta e Real Virtus Grottaglie, derby cittadino che aprirà i Play-Off domenica 15 aprile al D’Amuri. Insomma per essere l’anno zero, quello della rinascita, i risultati sono sotto gli occhi di tutti, il settore giovanile ha centrato il bersaglio. 

Ecco le parole del Responsabile di Settore Piero Mero: “Il bilancio è nettamente positivo, non posso che essere soddisfatto della stagione. La società ha investito nel settore, economicamente e sottoforma di risorse umane, e devo dire che non poteva andare meglio. Bravissimi gli allenatori e i loro collaboratori per il lavoro fatto, sono stati davvero in gamba a portare avanti un programma anche quando le difficoltà, soprattutto di tipo logistico, ci hanno assediato e messo in crisi. Loro non hanno mai perso l’entusiasmo, sono stati un esempio per i ragazzi e sono stati capaci di mantenere uniti i gruppi. I risultati conseguiti sono frutto di lavoro, lavoro e lavoro, abbiamo sempre pensato di potercela fare. La stagione della Juniores è stata positiva nonostante il quinto posto, l’inversione di tendenza di inizio stagione con il cambio in panchina e lo scioglimento del vecchio gruppo di giocatori è stato fondamentale, ha accelerato lo sviluppo del programma di ringiovanimento, favorendo anche la crescita della squadra da un punto di vista tecnico e tattico. Abbiamo rispettato i piani, lanciato tanti ragazzi di età inferiore alla norma che hanno mostrato ottime caratteristiche con alcuni che hanno giàesordito in prima squadra. Per Allievi e Giovanissimi credo che i risultati parlino da soli, ci sono poche parole per descrivere quanto di buono hanno fatto. I ragazzi sono stati fantastici, hanno condotto una stagione maiuscola. Ora attendiamo le fasi finali, ci andremo a giocare le nostre carte mettendoci tutto l’impegno possibile per conquistare il titolo provinciale con entrambe le categorie. In ultimo voglio ringraziare il DS Ligorio per la fiducia ripostami, lo ritengo un punto di rifermento indispensabile dal punto di vista professionale, è stato un collante tra il nostro settore e la prima squadra, ci ha sempre sostenuto quando necessario, sempre con equilibrio e saggezza.”

Commenti

Grottaglie si prepara per diventare città europea dello sport 2020
Motori: Ufficiale, Giovinazzi alla 24 Ore di Le Mans su Ferrari