ALTRI SPORT

Formula 1: Alfa Romeo, Giovinazzi esalta Raikkonen

Il pilota di Martina Franca: ‘Ha molta esperienza, sa sempre cosa fare‘

28.08.2019 14:31

Antonio Giovinazzi ha elogiato il suo compagno di squadra in Alfa Romeo Racing, Kimi Räikkönen. L’italiano ha ammesso che sta imparando molto dal finlandese a cui è stato affiancato nel 2019. Giovinazzi ha segnato solo un punto nelle prime dodici gare, grazie ad un decimo posto nel Gran Premio d’Austria, mentre ha dovuto rinunciare ad un ottavo posto nel Gran Premio di Germania a causa di una penalità inflitta dai commissari di gara dopo il GP. A volte ha anche impressionato nelle qualifiche, non mantenendo però lo stesso livello il giorno della gara.

D’altra parte Räikkönen ha terminato nella top ten in otto occasioni e ha trentuno punti, ma Giovinazzi sta trovando utile avere qualcuno così esperto come il finlandese come suo compagno di squadra. “Ci sono cose positive e cose negative”, avrebbe detto il pilota italiano secondo MotorsportWeek.com. “La cosa positiva è che puoi imparare da lui, guardare i suoi dati, guardare cosa sta facendo nelle riunioni o in pista o altro. “Dall’altro lato ovviamente è un pilota campione del mondo e anche in termini di risultato sarà sempre lì, non farà mai un errore, ha molta esperienza, sa cosa fare.

Quindi a volte il mio ritmo di gara può essere inferiore rispetto a Kimi, ma solo perché sa cosa vuole, sa cosa fare, è già stato lì per 20 anni. Da parte mia sono davvero felice di avere Kimi perché è un pilota molto veloce, ancora molto veloce, con molta esperienza, se gli chiedo qualcosa so che mi risponderà. “Dalla prima gara ad oggi sono cresciuto molto e penso che ciò sia dovuto anche a Kimi, perché lo guardo e imparo.” Giovinazzi ritiene che ciò che ha appreso da Räikkönen gli sarà di beneficio nel lungo periodo e, in particolare, notare le differenze tra il modo in cui lui e il suo compagno di squadra si preparano per il fine settimana lo stanno già facendo diventare un pilota migliore.

Massafra: Mercato, torna un terzino sinistro tarantino
Brindisi: Dionisio, ‘Come si batte il Taranto? Con intensità e concentrazione’