1a Categoria

Grottaglie: Il poker alla Don Bosco riapre le porte dei playoff

I biancazzurri approfittano dei passi falsi di Rutiglianese e Brilla Campi riagganciando gli spareggi promozione

Michele Trani
22.04.2018 20:04

Il Grottaglie rientra prepotentemente in zona play-off rifilando un poker alla malcapitata Don Bosco. I biancazzurri approfittano al meglio della giornata negativa delle rivali con il Brilla Campi che cede all’inglese sul campo di un già salvo Manduria e la Rutiglianese che non va oltre il pari ad occhiali contro il sempre ostico San Vito (un rigore sbagliato ed un legno nel finale di gara per i baresi). I granata perdono anche l’occasione per portarsi ad un tiro di schioppo dalla vetta vista la sconfitta, nel big match di giornata,della capolista Conversano contro il Mottola.

La serie di risultati di favorevoli rimette in gioco in chiave pay-off i  biancazzurri che ora dovranno essere bravi a portare a casa l’intera posta in palio contro Erchie e Squinzano, rispettivamente penultima ed ultima forza del raggruppamento. Occhio soprattutto ai brindisini, ancora in lotta in chiave play-out e quest’oggi capaci di sbancare il campo del San Marzano con un pirotecnico 4-3.

Ma torniamo al D’Amuri dove Marinelli opta per qualche variazione rispetto all’undici titolare delle ultime uscite. Galloni da titolare per i giovani Cantoro, Gigantiello e Sanarica in un Grottaglie che inizia la gara con ben tre under. E proprio uno dei più giovani della truppa, Cantoro, a sbloccare il match dopo due giri di lancette su sponda del sempre prezioso Galeandro. Il Grottaglie cerca il raddoppio con Appeso al 17’. Il tuttofare biancazzurro raccoglie un suggerimento dal fondo di Gigantiello, ma calcia fuori da posizione favorevole. Poco dopo la mezz’ora tocca a Fonzino provare la bordata da fuori senza successo. In mezzo l’occasione per la Don Bosco con Dimitri che mette a lato di testa su cross di Alfarano.

Nella ripresa i biancazzurri trovano subito il raddoppio con Galeandro che riprende una respinta del numero ospite ed insacca. Lo stesso bomber biancazzurro sfiora il tris al 12’ sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. Tris che arriva, puntuale, pochi minuti più tardi con Gigantiello, lesto ad approfittare di una dormita della difesa ospite. Alla mezz’ora il Grottaglie cala anche il poker con Carbone che si guadagna e trasforma un tiro dagli undici metri. Nel finale la Don Bosco approfitta di un errato disimpegno di Termite realizzando il gol della bandiera. Finisce 4-1 con i biancazzurri che ritornano in piena zona play-off.

GROTTAGLIE-DON BOSCO MANDURIA 4-1

RETI: 2°pt Cantoro (G), 4°st Galeandro (G), 13°st Gigantiello (G), 30°st Carbone (rig) (G), 42°st Ursoleo (D).

GROTTAGLIE: Termite, Pisano (Lecce), Sanarica (Trani), Collocoolo (Krubally), Camassa, Amaddio, Cantoro Zito), Appeso, Galeandro, Fonzino, Gigantiello (Carbone). Panchina: Strusi, Masella. All. Marinelli.

DON BOSCO MANDURIA: Pesare, Cazzolla,Sibilla (Giuliano), Brunetti S(Scarafile), Brunetti A.(Buccolieri), Gallone, Dimitri (Mascia), Alfarano, Defazio (Brescia), Ursoleo, Moccia. Panchina: Di Lauro, Piccinni. All. Leone.

Arbitro: Francesco Paolo Laluce di Barletta.

Ammoniti: Camassa (G).

Commenti

[Video] Taranto-Manfredonia 8-1: La sintesi
Volley B2/F: DS Oria, rimonta e quinto posto a un passo