TARANTO

Sarnese: Condemi, 'Siamo pronti a lottare su ogni pallone...'

Alessio Petralla
20.01.2018 13:01

In casa Sarnese si è lavorato tanto in settimana per affrontare al meglio il Taranto: lo conferma, a Blunote, il tecnico Carmelo Condemi: “Abbiamo lavorato come ogni settimana. Ci siamo soffermati sullo studio dell’avversario. Abbiamo lavorato sulla corsa e sono orgoglioso di allenare questa squadra. Ringrazio la società”.

IL TARANTO: “E’ una buonissima squadra che con il 4-2-3-1 sta facendo benissimo e che palleggia ottimamente. Vedo che ogni domenica fanno, più o meno, le stesse sostituzioni. Mancherà un leader come Miale che si sa, tra l’altro, inserire bene. In rosa ci sono calciatori importanti come Marsili, D’agostino che calcia sia di destro che di sinistro, Ancora e Lorefice. Cazzarò mette bene il suo undici in campo. Devono recuperare undici punti che non sono pochi. Li rispettiamo ma non li temiamo perché stiamo nella stessa categoria. Spero che dalla prossima partita possano risalire”.

FORMAZIONE: “Auriemma e Langella non li avevamo neanche domenica scorsa. Sono due giovani importanti anche se, nel complesso, la mia è la formazione più giovane d’Itala. Stiamo provando a recuperarli”.

IL CAMPIONATO: “Ho giocato anni fa contro il Taranto e ricordo lo stadio pieno. Aveva un pubblico incredibile. Questa piazza così come quella di Potenza e Cava de’ Tirreni che comunque stanno facendo bene, non meritano questo campionato. Se la giocheranno quelle quattro-cinque squadre che si trovano in alto, anche se il Taranto è in netto ritardo. Altamura e Cavese hanno perso punti importanti, il Potenza, invece, ha singhiozzato ma è sempre saldamente in vetta”.

LA GARA: “Mi aspetto una partita di calcio in cui spero vinca il più bravo. Siamo una squadra corretta. Combatteremo su ogni pallone, pressando e cercando di chiudere tutti gli spazi. Ripeto, sono degli ottimi palleggiatori…”.

FAVETTA: “Ho avuto la fortuna di allenarlo: ha colpi importanti e posso solo augurargli le migliori fortune. E’ giusto che se chiama una piazza importante come Taranto si dia, a un ragazzo, la possibilità di sognare. Spero un domani di poterlo riallenare. E’ l’ex di turno è si sa in questi casi o si fa una super partita o per la tensione si gioca male”.

Si ringraziano:

 

Sarnese: Russo, 'Sono concentratissimo sul Taranto'
Pronostici: Di Deo, ‘Con questa marcia il Taranto può risalire’